Cronaca
IL MONITO DEL PREFETTO DELLE ALPI MARITTIME

In Costa Azzurra preoccupazione per l'abuso di gas esilarante tra i giovani

Il prefetto delle Alpi Marittime, Bernard Gonzalez, ha deciso di inasprire i toni su quello che viene comunemente chiamato "gas esilarante"

In Costa Azzurra preoccupazione per l'abuso di gas esilarante tra i giovani
Cronaca Ventimiglia, 12 Luglio 2021 ore 17:39

Il gas esilarante preoccupa le autorità delle Alpi Marittime

C'è preoccupazione in Costa Azzurra per l'abuso di gas esilarante tra i giovani. Secondo quanto riportato del quotidiano Nice Matin: mentre le autorità sanitarie mettono in guardia sull'uso improprio del protossido di azoto, il prefetto delle Alpi Marittime, Bernard Gonzalez, ha deciso di inasprire i toni su quello che viene comunemente chiamato "gas esilarante".

Già vietata la vendita ai minori, il rappresentante del governo francese ha emesso un decreto prefettizio l'8 luglio che vieta "l'uso improprio del protossido di azoto per scopi ricreativi nello spazio pubblico". Il prefetto ha anche deciso di vietare ai minori il possesso di cartucce di questo gas sulle strade pubbliche.

A quanto pare, il consumo si sta sviluppando "massivamente" tra i giovani. Dopo Nizza e Cannes, la città di Mentone ha adottato un decreto simile la scorsa settimana. Ora è l'intero dipartimento delle Alpi Marittime a essere interessato. Secondo quantom riferito dal Prefetto di Nizza al Nice Matin: il consumo di protossido d'azoto "cresce in maniera massiccia e regolare" nei luoghi pubblici. Denuncia "il comportamento anormalmente agitato di alcune persone e i rischi associati di disturbo all'ordine pubblico come disturbo del rumore, disturbo della pace e risse". Asfissia, perdita di coscienza, vertigini, problemi al midollo spinale, anemia, disturbi mentali sono alcuni degli effetti collaterali.

Foto tratta da Fanpage

Necrologie