Cronaca
famiglia molto nota in val tanaro

La tragedia di Lollo, ucciso dal Covid a 10 anni. Il papà disperato: "Tutti vaccinati, tranne lui"

I genitori avevano temporeggiato a vaccinarlo, forse consigliati da un medico in quanto il piccolo soffriva di sporadiche crisi epilettiche e assumeva farmaci

La tragedia di Lollo, ucciso dal Covid a 10 anni. Il papà disperato: "Tutti vaccinati, tranne lui"
Cronaca Valli Imperiesi, 26 Gennaio 2022 ore 12:47

E' una famiglia molto conosciuta e ben voluta in Val Tanaro, in particolare nel comune di Nucetto, lungo la Statale 28, tra Imperia e Ceva, quella del piccolo Lorenzo "Lollo" Gazzano, il piccolo di dieci anni morto ieri all'ospedale Regina Margherita di Torino dov'era giunto in condizioni disperate dall'ospedale di Mondovì. E soprattutto, non è una famiglia No Vax, come ha tenuto a precisare il papà del piccolo, Simone Gazzano, titolare con la moglie Mara Garelli (figlia dell'ex sindaco del vicino comune di Perlo), del bar  ristorante Le Rose di Nucetto, lungo la Statale 28. Anche i nonni paterni del bambino erano ristoratori in paese, titolare della Vecchia Cooperativa.

Unico non vaccinato in famiglia

Il piccolo Lollo aveva contratto il virus pochi giorni fa e si è subito aggravato. Era l'unico in famiglia a non essere stato vaccinato (lo sono entrambi i genitori e i due fratelli) sembra su indicazione di un medico, per via dei farmaci che il piccolo assumeva per il manifestarsi di crisi epilettiche.

Giunto all'ospedale di Mondovì con febbre alta, vomito e dolori muscolari, il piccolo era stato trasferito subito a Torino dove alle 5,55 di ieri mattina è deceduto. Sembra che le prime avvisaglie risalgano allo scorso fine settimana. Sicuramente sabato la mamma ha fatto sapere che il figlio era positivo in una chat della scuola. Nelle ore successive la situazione precipita e i genitori domenica lo portano in Ospedale a Mondovì. Lollo è già gravissimo: "Ipotermia, dolori muscolari importanti agli arti inferiori e sospetta miocardite innescati dal virus, oltre a rabdomiolisi, sono i sintomi con i quali il bambino è giunto a Torino". Non c'è più nulla da fare. Poche ore dopo, prima dell'alba di martedì mattina, Lorenzo muore. E' il primo bambino a perdere la vita per il Covid in Piemonte, il 38esimo in Italia dall'inizio della pandemia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie