INFUGA DALLE ZONE ROSSE

L'assalto alla seconde case a Diano Marina: questionari e controlli a campione

L'idea del sindaco Giacomo Chiappori, che definisce "demenziale" l'idea del governo di annunciare, il giorno prima le "zone rosse"

L'assalto alla seconde case a Diano Marina: questionari e controlli a campione
Cronaca Ventimiglia, 05 Novembre 2020 ore 17:10

Molti proprietari di seconde case dovranno sottoscrivere un questionario

Controlli a campione tra i titolari delle seconde case, affinché mettano per iscritto di non avere i sintomi del Coronavirus o di aver avuto contatti con persone positive o in quarantena.

A predisporli è il sindaco di Diano Marina, Giacomo Chiappori, che se da una parte definisce "demenziale" l'idea del governo di annunciare, il giorno prima le "zone rosse", dando così modo a chi vi abita di spostarsi in massa; dall'altra afferma: "Posso capirli. Chi non manderebbe moglie e figli o i genitori anziani in zona gialla, per tutelare la loro salute. Premesso che considero i titolari di seconde case come nostri cittadini, effettueremo dei controlli a campione con la polizia locale, facendo sottoscrivere una sorte di questionario, col quale si assumono le responsabilità delle proprie azioni".

Un messaggio a chi ha scelto Diano Marina per trascorrere questo periodo di confinamento? "Potete venire, ma rispettate voi e noi. Sappiate che dovete essere in regola, non dev'essere una fuga dalla zona rossa".

Leggi qui le altre notizie

Necrologie