GIALLO

L’autopsia potrà confermare l’omicidio per il cadavere di Ventimiglia. Foto e video

Sarà l'autopsia, già disposta dalla Procura di Imperia, a confermare se l'uomo trovato morto in un fossato di frazione Calvo, a Ventimiglia, è stato ucciso

L’autopsia potrà confermare l’omicidio per il cadavere di Ventimiglia. Foto e video
Ventimiglia, 21 Ottobre 2020 ore 18:35

Omicidio

Sarà l’autopsia, già disposta dalla Procura di Imperia, a confermare se l’uomo trovato morto, oggi, in un fossato di frazione Calvo, a Ventimiglia, è stato ucciso (come si sospetta) o è deceduto per altri motivi. Al momento si sa soltanto che la vittima è stata trovata vicino a un canale di scolo delle acque, raggiungibile da una mulattiera, traversa di via Bosco dei Bormanni, una strada secondaria che da Calvo porta in località Sant’Antonio di Latte.

L’uomo mostrava un foro sulla testa e aveva denaro contante

La vittima presentava una sospetta ferita alla testa, si parla di un foro e da qui si sospetta che possano avergli sparato. Al momento del ritrovamento indossava un paio di jeans e di scarpe da ginnastica e, a quanto sembra, una maglia forse rigirata sul volto. Pare, inoltre, che avesse circa mille euro in banconote di piccolo taglio. Nelle vicinanze è stato sequestrato un proiettile calibro 12 da caccia, ma la zona è frequentata da cacciatori, quindi non è detto che il reparto sia collegato alla vittima.

Il decesso risalirebbe a 2-3 settimane fa

Sul posto sono intervenuti i carabinieri con il sostituto procuratore Antonella Politi, titolare delle indagini. La strada è rimasta a lungo chiusa per consentire i rilievi. Dall’esame autoptico gli investigatori saranno anche in grado di datare il periodo in cui è avvenuto il decesso. Si parla di due o tre settimane. Al momento bocche cucite da parte degli inquirenti, che sono alle prese con l’identificazione della vittima.

Leggi qui le altre notizie

I VIDEO SUL LUOGO DELL’ACCADUTO

5 foto Sfoglia la gallery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità