DONATORI SANGUE

L’avvocato imperiese Giovanni Musso presidente nazionale dei donatori di sangue Fidas

L’assemblea elettiva Fidas ha deciso chi guiderà la Federazione di Associazioni Donatori di Sangue per il quadriennio 2020-2024

L’avvocato imperiese Giovanni Musso presidente nazionale dei donatori di sangue Fidas
Imperia, 31 Maggio 2020 ore 12:32

Donatori sangue

L’assemblea elettiva Fidas ha deciso chi guiderà la Federazione di Associazioni Donatori di Sangue per il quadriennio 2020-2024. Giovanni Musso, avvocato di Imperia, è il nuovo Presidente Nazionale, che subentra al compianto Presidente, Aldo Ozino Caligaris.

Ad affiancare Musso un Consiglio Direttivo nazionale rinnovato composto da: Mauro Benedetto (AVAS FIDAS Monregalese), Alessandro Biadene (ADS Michelin Cuneo), Silverio Thomas (ACDS – Carnica), Jacopo Pressato (FIDAS Padova), Roberto Flora (AFDS Udine), Massimiliano Bonifacio (FIDAS Verona), Patrizia Baldessin (ADSP Torino), Ines Seletti (FIDAS Parma), Rosita Orlandi (FPDS FIDAS), Pierfrancesco Cogliandro (FIDAS Paola), Gabriella Di Egidio (FIDAS Teramo) ed Enzo Emmanuello (FIDAS Gela).

Il Consiglio si riunirà per la prima volta nella giornata di domani, 31 maggio. Un’occasione per definire gli incarichi dei membri.

Le elezioni hanno permesso di rinnovare anche:

il Collegio dei Probiviri, per il quale risultano eletti: Paolo Ettorre (FIDAS Basilicata), Saverio Marchet (AFDVS – Feltre), Pasquale Bova (ADVS FIDAS Termini Imerese); l’Organo di controllo: Mangiagli Alfio (ADVS FIDAS Catania).

“Vi ringrazio per la fiducia che mi avete espresso – afferma Giovanni Musso, neoeletto Presidente Nazionale FIDAS, rivolgendosi in videoconferenza all’Assemblea elettiva FIDAS – ringrazio tutti i delegati che oggi hanno dato un senso di unità della FIDAS con la loro presenza.
Il cambiamento dovrebbe avvenire gradualmente e non a seguito di un incidente drammatico. La scomparsa del nostro amato Presidente Nazionale, Aldo Ozino Caligaris, è stata per FIDAS, e per me, un grande dramma. Abbiamo perso un uomo insostituibile che ha segnato la storia della FIDAS e del volontariato in Italia, ma intendiamo fare nostra la sua lezione, con serietà e responsabilità”.

Leggi qui le altre notizie

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità