Cronaca
Coronavirus

Liguria in zona gialla, rallenta la pressione ospedaliera

Dopo il picco di dicembre l'accesso agli ospedali si sta stabilizzando. Ecco il punto con il governatore Toti.

Liguria in zona gialla, rallenta la pressione ospedaliera
Cronaca Imperia, 15 Gennaio 2022 ore 07:51

“La Liguria rimane in zona gialla anche per la prossima settimana."Così il presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti, facendo il punto della situazione sull’emergenza Covid. 

 

 

Accessi stabili negli ospedali

"I dati infatti - spiega Toti - confermano che da una settimana circa gli accessi in ospedale sono sostanzialmente stabili così come il numero di pazienti nelle terapie intensive. In tema di vaccinazioni, siamo arrivati all’obiettivo delle 100mila vaccinazioni settimanali: in sostanza, stiamo somministrando tutto quello che ci viene consegnato da Roma, anche con un aumento delle prime dosi. Stiamo potenziando anche la vaccinazione pediatrica".

 

 

Il conto dei positivi negli ospedali

In merito la classificazione dei positivi ospedalizzati, il presidente Toti ha spiegato che “oggi ci sono modalità di conteggio non coerenti con la situazione reale: c’è una parte consistente di pazienti risultati positivi al Covid al triage in Pronto soccorso ma che si sono recati in ospedale per problemi che nulla hanno a che fare con il Covid. Oggi quel paziente viene conteggiato tra i ricoveri Covid ma riteniamo sia un errore. Quel conteggio è nato ed è diventato la nostra stella polare perché i pazienti Covid sottraggono posti letto alle altre patologie, ad esempio a chi ha un incidente o un infarto. Questo lo riconosce anche il ministro Speranza, con cui ho parlato. Rimane aperto il tema legato alla modalità organizzativa ma spero che il ministro arrivi ad una riflessione positiva”.

 

La pressione ospedaliera

L’attuale quadro epidemiologico, come spiega Filippo Ansaldi, direttore generale di Alisa, è caratterizzato da indicatori di pressione ospedaliera abbastanza stabili in questa ultima settimana: dopo una ascesa costante iniziata nella prima metà di dicembre,  un periodo di stasi negli ultimi 6 giorni e il numero di nuovi ingressi giornalieri negli ospedali si attesta attorno alle 70 unità.

 

Dal punto di vista delle differenze tra le varie zone della Liguria, c’è stato come noto un primo innalzamento dei ricoveri a ponente, già a inizio dicembre, e un successivo innalzamento dei posti letto occupati nell’area metropolitana genovese. L’ascesa nell’area di levante è invece rimasta piuttosto lenta. La pressione resta importante in Liguria, con i valori soglia dell’area arancione che sono stati superati per la media intensità, ma non per le terapie intensive. Per questo la Liguria è rimasta in zona gialla.

Necrologie