La Riviera in edicola

L’odissea di Maria malata di Covid sballottata tra ospedali e Rsa

La figlia Giusy racconta a La Riviera la storia della madre malata di covid fatta di trasferimenti tra le varie strutture e l’impossibilità di comunicare anche tramite telefono

L’odissea di Maria malata di Covid sballottata tra ospedali e Rsa
Cronaca Ventimiglia, 14 Gennaio 2021 ore 07:01

Giusy, la figlia di Maria Caridi, racconta in un articolo su La Riviera in edicola dell’Odissea che sua mamma ha dovuto affrontare da quando è risultata positiva al tampone.

Malata di covid

A 86 anni, malata di Covid – poi guarita e tornata ad essere misteriosamente positiva – viene spedita come un “pacco postale” da un ospedale a una casa di cura, alla Rsa e poi di nuovo a un istituto, per trovarsi ora nella cosiddetta “camera buffer” della Rsa di partenza. È la storia di Maria Caridi, di frazione Latte, a Ventimiglia, da qualche anno ospite della residenza sanitaria “Isnardi” di Pigna, in Val Nervia. Come se ciò non bastasse, si aggiunge anche il fatto che la figlia Giuseppina (Giusy) non può neppure contattarla, o lo può fare a singhiozzo, perché il telefono non ha “campo” e comunicare è davvero difficile. Anche le videochiamate diventano un’impresa.

E’ in edicola il nuovo numero de La Riviera con tante notizie esclusive, interviste e inchieste

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità