Cronaca
IL CASO A IMPERIA

Madre di 9 figli e in attesa del decimo scrive al sindaco: "Dateci una casa più grande"

“Non chiediamo l’elemosina. Dove viviamo ora, ai Piani di Imperia, abbiamo sempre pagato tutto. Chiediamo solo una casa più grande”

Madre di 9 figli e in attesa del decimo scrive al sindaco: "Dateci una casa più grande"
Cronaca Imperia, 06 Agosto 2022 ore 16:11

La donna ha scritto al sindaco e al prefetto di Imperia

Una donna marocchina di 38 anni, Sanaa R., madre di nove figli (tre maschi e sei femmine, dai 7 mesi ai 14 anni) e in attesa di un decimo (una bambina) ha scritto al sindaco di Imperia, Claudio Scajola, al prefetto di Imperia, Armando Nanei e all’Arte, chiedendo la possibilità di avere una casa più grande dove vivere assieme ai propri figli e al marito, Abdelaziz, di 58 anni.

“Non chiediamo l’elemosina - spiega Sanaa -. Dove viviamo ora, ai Piani di Imperia, abbiamo sempre pagato tutto: condominio, affitto e utenze. Chiediamo solo una casa più grande”. L’appartamento in cui vivono oggi è di circa cento metri quadri, ma per nove (quasi dieci) persone è piccolo.

“Mio marito vive in Italia dal 1995, è invalido, ma non percepisce alcuna pensione; io sono arrivata nel 2006. Ho sempre lavorato come badante o collaboratrice domestica. Purtroppo, il mese scorso sono stata licenziata, perché la donna per la quale lavoravo è venuta a mancare”. Sanaa è anche volontaria alla Caritas di via Berio, a Imperia: “Me la cavo con il francese, l’inglese, l’italiano e naturalmente l’arabo. Opero anche come interprete, quando arriva qualche straniero”. La fatica non l’ha mai spaventata: “Sgombro cantine ed ho effettuato traslochi con i camion. Sono sempre pronta a lavorare”. 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie