Cronaca

Mancano poche firme alla petizione per la writing zone al parco del Corsaro Nero

E' una mamma, Noemi D'Amore, ad aver lanciato la petizione per l'installazione di una "writing zone" nel nuovo parco giochi del Corsaro Nero di Ventimiglia.

Mancano poche firme alla petizione per la writing zone al parco del Corsaro Nero
Cronaca Ventimiglia, 15 Ottobre 2017 ore 08:32

E' una mamma, Noemi D'Amore, ad aver lanciato la petizione per l'installazione di una "writing zone" nel nuovo parco giochi del Corsaro Nero di Ventimiglia. I giardinetti, inaugurati da poco, sono balzati agli onori della cronaca per essere stati "vandalizzati" dai gessetti colorati di alcuni bambini. Da qui l'idea della mamma ventimigliese che, senza toppe polemiche, ha voluto proporre la realizzazione di una zona dedicata all'espressività artistica e ludica dei bambini che frequentano il parco del Corsaro. Piccole lavagne su cui poter disegnare in tutta tranquillità con i gessetti colorati senza essere accusati di vandalismo.

L'idea è subito piaciuta e già 142 ventimigliesi hanno firmato la petizione online e ne mancano davvero poche al traguardo. "Non posso certo pretendere, né avere la presunzione, di cambiare il pensiero delle persone: quando si giudica "atto vandalico" un disegno fatto coi gessetti, si può solo accettare l'opinione diversa" ha commentato Noemi.

"La realizzazione di uno spazio "writing-zone", sarebbe piuttosto semplice grazie a prodotti innovativi come la "pittura lavagna" e anche i costi risulterebbero contenuti! Inoltre, l'ampia area del parco, 1750 metri quadrati, può sicuramente rendere possibile la progettazione di questo nuovo spazio."

CLICCA QUI per aderire alla petizione di mamma Noemi.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie