Cronaca

Masso franato a Villeneuve: dopo sei anni, grazie alla sanremese Assotrasporti, il PM riapre l'inchiesta per disastro colposo

Masso franato a Villeneuve: dopo sei anni, grazie alla sanremese Assotrasporti, il PM riapre l'inchiesta per disastro colposo
Cronaca Sanremo, 06 Luglio 2017 ore 15:55

SANREMO -  All’udienza di questa mattina, fissata per discutere sulla richiesta di archiviazione a suo tempo formulata dal Dott. Longarini, allora Pubblico Ministero incaricato del caso, si è presentato il Dott. Avenati Bassi revocando la richiesta di archiviazione sulla base delle conclusioni cui è pervenuta la perizia disposta in sede civile sulle cause della frana.

Ciò significa che le indagini potranno riprendereper l’accertamento delle responsabilità per quanto denunciato da Assotrasporti. In particolare, le indagini dovranno far chiarezza sulle cause e sulle responsabilità del crollo di un masso sulla sede viaria Aymaville-Villeneuve, avvenuto nel marzo 2011, crollo di cui rimase vittima l’Ing. Michel Chabod, che in allora aveva 35 anni e che ha riportato una invalidità permanente del 75% oltre alla perdita totale della capacità lavorativa specifica.

Peraltro, in occasione della perizia redatta in sede civile dal Professor Giannantonio Bottino e dal dall’Ing. Gianluca Odetto (che ha confermato la perizia asseverata redatta per conto dell’Ing. Chabod dal Prof. Giovanni Barla) è emerso che quel tratto di strada era esposto da un grave pericolo di franamento di blocchi lapidei che poneva a repentaglio l’incolumità di tutti coloro che vi transitavano. Per questa ragione Assotrasporti ha incaricato L’Avv. Prof. Maurizio Riverditi di presentare denuncia per il delitto di disastro colposo, a tutela di tutti gli utenti della strada.

Leggi QUI le altre notizie de La Riviera


Seguici sui nostri canali
Necrologie