Vertice in prefettura

Milano-Sanremo vietata al pubblico

Alla fine, il vertice non è stato conclusivo: a breve altri tavoli tecnici per "limare" i dettagli

Milano-Sanremo vietata al pubblico
Imperia, 31 Luglio 2020 ore 16:56

E’ terminato il vertice in prefettura tra i rappresentanti dei comuni, delle forze dell’ordine, dell’organizzazione (RCS) e della provincia di Imperia per fare il punto sull’organizzazione della Milano-Sanremo, la storica corsa ciclistica in programma sabato 8 agosto.

Vertice in Prefettura non conclusivo, previsti altri incontri

Fumata nera: quella che doveva essere la riunione conclusiva sarà invece anticipo per altri incontri per “limare” i dettagli dell’organizzazione del grande evento sportivo, per il quale il sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, aveva espresso parole importanti “primo evento pubblico in Italia dopo il lockdown, il mondo ci guarda”. Il presidente della provincia di Imperia, Domenico Abbo, ha dichiarato che nel corso della riunione si è raggiunta un’intesa di massima sulla conduzione, per quanto riguarda provincia e comuni, della gara. Per quanto riguarda il  nulla osta – che il presidente assicura sarà firmato lunedì, nel prossimo tavolo – il parere positivo è di tutti i comuni,a parte Santo Stefano al Mare. Anche sul fronte delle ordinanze necessarie per l’organizzazione delle gare, il presidente Abbo è positivo: alcuni comuni hanno già fatto e altri sono in procinto, l’augurio è che ci si riesca a muovere tutti insieme per l’organizzazione della manifestazione nel rispetto delle norme anti-Covid.

Classicissima senza pubblico in strada

Cosa certa è che, amaramente, gli appassionati e non solo, che ogni anno attendevano l’occasione per veder sfilare i corridori in strada, dovranno accontentarsi. Nel rispetto delle normative, la Classicissima sarà senza pubblico: il consiglio di Domenico Abbo è di seguire l’evento in sicurezza dalla televisione. Per quanto concerne la sicurezza, è previsto un tavolo tra gli organi preposti e la prefettura per stabilire l’entità del dispositivo di uomini e mezzi e di presidio delle intersezioni.

Dettagli tecnici al vaglio

Al vaglio anche i dettagli per il tracciato in sé: l’idea originale voleva portare i corridori, nel tratto imperiese, sull’argine sinistro, ma sembrerebbe che le ammiraglie dei club ciclistici avrebbero qualche difficoltà a passare. Un’alternativa potrebbe essere il passaggio in via Garessio per poi sfociare in piazza Dante. Tirando le somme, restano ancora alcuni tasselli del puzzle da aggiustare prima di pote vedere ancora una volta i colori dei ciclisti sfrecciare sulle strade della provincia di Imperia, nell’edizione più anomala di sempre della Milano – Sanremo.

Il nuovo tracciato

A preoccupare l’organizzazione sono stati il cluster scoppiato in un ristorante di Savona (74 attualmente i positivi) e la situazione delle autostrade liguri, in preda al caos, tanto che il tracciato, per la prima volta nella storia della competizione, è stato modificato. Per il 2020 si pedalerà per 299 km, contro i 291 delle passate edizioni, con un percorso che taglia 127 km di Liguria in seguito al “No” secco pronunciato da 13 dei 16 comuni interessati del Savonese, in primis il capoluogo e Loano. Quindi la Classicissima taglierà attraverso il piemonte per immettersi nell’imperiese dal Colle di Nava. Considerando che ci sono variazioni anche alla partenza, nel milanese, a cambiare sino oltre 250km rispetto al percorso originario: praticamente una gara nuova.

Leggi QUI le altre notizie

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità