Cronaca

Morto Giorgio Pistone, storico e poeta sanremese

Giorgio Pistone firmò numerosi saggi e poesie

Morto Giorgio Pistone, storico e poeta sanremese
Cronaca Sanremo, 27 Gennaio 2019 ore 11:43

Sanremo dice addio a Giorgio Pistone

Morto Giorgio Pistone, storico e poeta sanremese

È morto ieri il geometra Giorgio Pistone, un pilastro portante della comunità della Città dei Fiori, appassionato di storia e di poesia. Aveva 88 anni.

Il geometra Pistone dedicò anni ed anni allo studio della storia matuziana, già autore di numerosi saggi a carattere storico riguardanti proprio la sua Sanremo. Tra le sue passioni anche la poesia: Pistone amava comporre versi.

TRAMUNTU A SAN GIUÀNI di Giorgio Pistone

U muriva u giurnu
int’in russegà d’ouru
de nìvure in festa.
I ciochi de campane
ch’i ciama e gènte a resciurasse
cande u su u s'aciata deré aa Cola,
i se spandeva, dursci e leggeri,
int’u cielu türchin,
surve e unde pecine da seirana,
pe’ i carugi e i esci,
da-a Strada Növa in u Castélu,
int’e campagne, fin ae Tasciàire,
a San Giuàni e de lì sciü.
A vuuxe de campane a se mes-ciava
cun chele di fiöi ch’i giügava,
u ciaciarà de dunete dai barcui,
e u sghizu de röe d’in carru
pesanti e adaixe.
Intramente a nöte a sciurtiva
dai recanti, dai sgarbi,
da suta i èrburi, dai fussai
e pöi…
u s’è asseesu ina stéla.

Giorgio Pistone – Dialetto di Sanremo
Premio "Natale Cravaschino" al X Concorso di Poesia Dialettale Sanremasca - IV Premio "Gino Guglielmi" - Anno 2000

TRAMONTO A SAN GIOVANNI

Moriva il giorno
in un rosseggiare d’oro
di nuvole in festa.
I rintocchi delle campane
che chiamano la gente a riposare
quando il sole si nasconde dietro alla Cola,
si spandevano, dolci e leggeri,
nel cielo turchino,
sopra le onde piccole sella sera,
per i vicoli e i sentieri,
dalla Strada Növa al Castelu,
nelle campgna, fino alle Tasciàire,
a San Giovanni e di lì su.
La voce delle campane si mischiava
cun quelle dei bambini che giocavano,
il chiacchierare delle donne dalle finestre,
e lo stridere delle ruote di un carro
pesanti e lente. Nel frattempo la notte usciva
dagli angoli, dai buchi,
da sotto gli alberi, dai fossi
e poi…
si è accesa una stella.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie