Morto il presidente onorario del sestiere Ciassa di Ventimiglia

E' lutto a Ventimiglia per la morte di Giovanni "Nino" Greggio (detto Highlander), 92 anni, socio fondatore del sestiere Ciassa

Morto il presidente onorario del sestiere Ciassa di Ventimiglia
Ventimiglia, 11 Febbraio 2020 ore 12:56

Presidente

E’ lutto a Ventimiglia per la morte di Giovanni “Nino” Greggio (detto Highlander), 92 anni, socio fondatore del sestiere Ciassa, per tanti anni vicepresidente e attuale presidente onorario del sodalizio. “Il direttivo, i soci, gli atleti e i simpatizzanti tutti – è scritto in una nota della Ciassa – si uniscono al dolore dei famigliari per la perdita del caro Giovanni. Un altro vecchio cuore giallorosso è volato in alto a tifare, lassù, dove la vista sul centro storico è migliore”.

E poi: “‘Ah, tanto d’in tu burgu a nu vé’: tu eri solito dirmi così, nelle nostre lunghe serate trascorse in sede a preparare i carri di carnevale. Ciao Nino, abbraccia per noi tutti gli altri andati via prima di te”. Per cinque volte Nino ha rischiato di morire, ma è sempre sopravvissuto. Due volte, durante la guerra, venne messo al muro dai tedeschi, pronto per essere fucilato, ma riuscì in qualche modo a farla franca.

In guerra, andò a combattere e cadde in mare nell’Adriatico, restando due o tre giorni in acqua, in balia delle onde, ma venne ripescato con la broncopolmonite ed anche in questo caso si salvò.

Ma non è tutto. Cadde anche dal campanile di una chiesa del centro storico, mentre come elettricista stava installando le luminarie natalizie, finendo all’interno dell’edificio di culto. Per finire, a 75 anni, si ammalò di leucemia e guarì. Nino faceva parte anche del teatro dialettale di Ventimiglia. I funerali si terranno domani (mercoledì 12), alle 15, nella cattedrale di Ventimiglia Alta. Lascia tre figli.

Leggi QUI le altre notizie