Cronaca

Nascondeva cocaina dietro ai tubi del gas, arrestato 60enne

Nascondeva cocaina dietro ai tubi del gas, arrestato 60enne
Cronaca 21 Dicembre 2019 ore 16:03

La Polizia di Stato arresta sessantenne albanese: deteneva in casa 40 grammi di cocaina.

Nascondeva cocaina dietro ai tubi del gas, arrestato 60enne

La Polizia di Stato ha proceduto ieri all’arresto di G.F., cittadino albanese, classe 1960, per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di diverse segnalazioni di cittadini che avevano notato, nella centralissima via XX Settembre, un insolito movimento di persone, la Squadra di P.G. del Commissariato ha effettuato alcuni accertamenti finalizzati a verificare l’eventuale attività di spaccio di stupefacenti nella zona.

Nella giornata di ieri è stato quindi predisposto uno specifico servizio di appostamento che
ha consentito di identificare e bloccare l'uomo proprio nel momento in cui, prima di entrare nel suo appartamento, avvicinatosi al contatore del gas situato nel cortile, cercava
di prelevare un oggetto situato all’interno.

L’oggetto, un calzino di cotone, era nascosto accuratamente dietro ai tubi del gas grazie ad un ingegnoso accorgimento: mediante due calamite cucite all’interno, era saldamente ancorato ed occultato dietro i tubi metallici, così da non essere notato in caso di apertura del contatore. Dopo un accurato controllo gli operatori verificano che il calzino conteneva al suo interno numerosi ovuli contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina, in tutto 40 grammi.

A seguito di perquisizione in casa, veniva inoltre rinvenuta l'attrezzatura necessaria per la preparazione delle dosi: bilancino, sostanza da taglio, cellophane per il confezionamento,
diversi telefoni cellulari e 500 euro in contanti, suddivisi in banconote di piccolo taglio.
Lo straniero veniva tratto in arresto per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella mattinata odierna, al termine del rito per direttissima, il giudice disponeva la custodia cautelare in carcere e l’accompagnamento presso la casa circondariale di Imperia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie