Cronaca
IL CASO

Negozio di abbigliamento pubblicizza maglietta fascista su Instagram, scoppia il caso

Fa discutere a Bordighera l'iniziativa di un negozio di abbigliamento che ha pubblicizzato su Instagram una maglietta "fascista"

Negozio di abbigliamento pubblicizza maglietta fascista su Instagram, scoppia il caso
Cronaca Bordighera, 11 Ottobre 2021 ore 16:58

Maglietta fascista fa scoppiare un caso a Bordighera

Fa discutere a Bordighera l'iniziativa di un negozio che produce merchandising il quale ha pubblicizzato su Instagram una maglietta nera con la scritta (in colore giallo fosforescente) "Boia chi molla" accanto al disegno di un fascio littorio. A denunciare l'accaduto è il Pd della cittadina delle Palme.

"In questo momento, visti gli ultimi episodi di cronaca a Roma, ma ancora nel 2021, vedere magliette con su scritto 'boia chi molla' - commenta il segretario Pd di Bordighera, Niccolò Grassano - non dovrebbe più essere possibile. Pensare che ci sia gente che va in giro con una maglietta del genere, non è certo un bello spettacolo ed è segno che non si sono fatti i conti con il passato".

Conclude Grassano: "L'antifascismo dovrebbe essere qualcosa che unisce tutti. Nel frattempo abbiamo segnalato l'accaduto sia ai vigili, che al sindaco di Bordighera (Vittorio Ingenito, ndr). Ci auguriamo che l'amministrazione prenda le distanze politicamente da questo fatto e che la polizia faccia, quanto in suo potere, per evitare che si continui a mettere in vendita questo tipo di merchandising".

 

Necrologie