CHIAVI IN MANO NEL 2024

Nel Principato una nuova operazione immobiliare, con alloggi da 17 milioni a salire

Operazione Testimonio II: secondo quanto anticipato dal Nice Matin, la consegna dell'intera operazione dovrebbe avvenire per l'estate 2024

Nel Principato una nuova operazione immobiliare, con alloggi da 17 milioni a salire
Cronaca Ventimiglia, 08 Dicembre 2020 ore 14:10

Cinquantanove residenze di lusso nel progetto Testimonio II

Nel Principato di Monaco sta procedendo a ritmi serrati una nuova imponente operazione immobiliare, battezzata: Testimonio-II (e II-bis). Secondo quanto anticipato dal Nice Matin, la consegna dell’intera operazione dovrebbe avvenire per l’estate 2024.

Se il programma Testimonio II e II-bis dà il posto d’onore agli alloggi di proprietà statale, il settore privato non viene escluso.
Del volume edilizio ceduto dallo Stato, una parte sarà dedicata alla realizzazione di 59 residenze di lusso, con il nome commerciale di “Bay House”.

Gli appartamenti misurano tra i 250 e i 1.000 metri quadrati

“Tutto è destinato alla vendita”, conferma a Nice Matin, Daniele Marzocco, amministratore delegato del gruppo Marzocco, promotore dell’operazione. “Gli appartamenti misurano tra i 250 e i 1.000 m² e i cinque villaggi hanno una superficie compresa tra i 1.500 e i 2.500 m².”

Il prezzo di ingresso per acquistare una di queste 59 prestigiose residenze ammonta a 17 milioni di euro, ma l’importo è destinato a crescere in maniera direttamente proporzionale alla superficie degli alloggi. Al momento non si conosce ancora il prezzo che bisognerà sborsare per diventare il proprietario della “Villa 5”, considerata il must della parte privata di questo programma immobiliare.

Trentatré delle 59 unità esistenti sono già state vendute su carta

Una cosa è certa, 33 delle 59 unità esistenti – sempre come anticipato da nice Matin – sono già state vendute su carta. Sul depliant di vendita, la descrizione fa necessariamente venire l’acquolina in bocca. “Ogni residenza ha da tre a sei camere da letto, ampie zone di ricevimento, finestre a golfo e balconi rivolti a sud che offrono una vista panoramica del Big Blue. Ogni villa ha il proprio giardino-terrazza e piscina tetto”, si legge.

Afferma Daniele Marzocco: “In linea con quanto abbiamo fatto alla torre dell’Odeon, puntiamo sulla qualità. Il lavoro, prima di tutto, con materiali nobili: marmo, legno, con gli stessi finiture che si troverebbero in ville o palazzi di lusso”. “E poi, a livello tecnico, con un impianto domotico. I clienti internazionali troveranno l’aspetto del servizio: portineria, parcheggiatore, navetta, hammam, sala fitness, baby sitter, lavanderia”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità