Cronaca

NELLA SALA ROOF DELL'ARISTON UNA SETTIMANA DI PROGRAMMAZIONE PER IL FILM SANREMESE "COME UNA ROSA NELL'ARMADIO"

NELLA SALA ROOF DELL'ARISTON UNA SETTIMANA DI PROGRAMMAZIONE PER IL FILM SANREMESE "COME UNA ROSA NELL'ARMADIO"
Cronaca Sanremo, 05 Giugno 2017 ore 11:45

Sanremo Torna al cinema, al Roof dell’Ariston, con una programmazione settimanale dall’8 al 14 giugno e tre spettacoli giornalieri (16.30 – 19.00 – 21.30) il film tutto sanremese “… come una Rosa nell’Armadio” , prodotto dalla diocesi di Ventimiglia – Sanremo e dalla Parrocchia di San Siro ed interamente realizzato dal Gruppo Famiglia dell’Azione Cattolica di San Siro in Sanremo con 131 attori, bambini, giovani ed adulti, tutti non professionisti. La Regia è di Fulvio Bruno. Il film lo scorso 18 novembre, alla prima, ha inaspettatamente registrato ill "tutto esaurito" al Teatro Ariston di Sanremo e poi nei mesi successivi è stato protagonista di una trasmissione dedicata su TV2000, è stato presentato in piazza San Pietro a Roma, in occasione dell’incontro nazionale dell’Azione Cattolica del 30 aprile scorso ed è stato proiettato al cinema nella diocesi di Lodi.

Un cofanetto speciale contentente il dvd del film è stato anche consegnato a Papa Franceco dal vescovo diocesano Mons. Antonio Suetta. Un successo notevole di pubblico e di critica dovuto sia al fatto che è un prodotto tutto sanremese, gli attori non sono professionisti ed il film è stato girato in soli 3 mesi, ma anche grazie alla storia ed il messaggio del film, semplice, ma chiaro e diretto tanto da toccare il cuore di tante persone.

Gli sceneggiatori, anch’essi appartenenti al gruppo famiglia di San Siro, nel scrivere la storia si sono lasciati guidare dalle parole di Papa Francesco: “Il matrimonio è come una pianta. Non è come un armadio, che si mette lì, nella stanza, e basta spolverarlo ogni tanto. Il matrimonio è una realtà viva: la vita di coppia non va mai data per scontata, in nessuna fase del percorso di una famiglia.” Da qui quindi l’idea di un film, commedia, che percorra con uno sguardo realistico, ma allo stesso tempo con un accento di speranza, le difficoltà della famiglia di oggi e la misericordia che si realizza quando sappiamo guardare la vita con gli occhi dell’altro. Il film valorizza molto la città di Sanremo, ripresa in tutti i suoi angoli più caratteristici grazie alle inquadrature davvero suggestive di Fulvio Bruno.

Un motivo in più per tutto il pubblico di Sanremo e non solo per andare al cinema e scoprire o riscoprire le bellezze della città. Il Comune di Sanremo ha concesso il Patrocinio. Nella mattina dell’8 giugno, al Ritz, ci sarà anche una proiezione riservata agli studenti del Liceo Cassini e dell’Istituto Turistico di Sanremo.

Leggi qui altre notizie de primalariviera.it


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie