Cronaca
In testa c'è il fratello

No border in corteo a Ventimiglia per ricordare Moussa Balde

I no border hanno ricordato Moussa Balde, il migrante guineano di 23 anni, suicidatosi il 23 maggio del 2021 nel Cpr di Torino

No border in corteo a Ventimiglia per ricordare Moussa Balde
Cronaca Ventimiglia, 14 Ottobre 2022 ore 16:23

I no border hanno sfilato per le vie di Ventimiglia

Un corteo è stato improvvisato nel primo pomeriggio, nel centro di Ventimiglia, da parte una ventina di no border, per ricordare la morte di Moussa Balde, il migrante guineano di 23 anni, suicidatosi il 23 maggio del 2021 nel Cpr di Torino. Pochi giorni prima (il 19 maggio), Moussa venne aggredito e picchiato da tre italiani, per i quali oggi, in tribunale a Imperia, è iniziato il processo con l’accusa di lesioni.

In testa al corteo c’era Thierno Amadou Balde

fratello della giovane vittima, giunto dalla Guinea in occasione dell’apertura del processore per costituirsi parte civile assieme ai genitori. Il corteo è partito dai pressi del supermercato Carrefour di via Roma, angolo con via Ruffini, dove è stato aggredito il ventitreenne e si è diretto verso la vicina piazza del Comune ed ha marciato anche sulle vie del mercato del venerdì. I manifestanti hanno mostrato striscioni con slogan del tipo: “Stop the E.U. mafia” e “Rest in power Moussa”.

Fabrizio Tenerelli

Seguici sui nostri canali
Necrologie