Le profezie

Nostradamus e il 2021: tra apocalisse zombie e robot al comando

Per l'astrologo francese non è ancora finita...anzi

Nostradamus e il 2021: tra apocalisse zombie e robot al comando
Cronaca 02 Gennaio 2021 ore 09:23

Se il 2020, a causa della pandemia mondiale legata al Covid è stato per i più un anno tragico, molti confidano nel 2021: stando però all’interpretazione (a volte fantasiosa, altre “forzata”) delle profezie di Nostradamus…cadremo dalla padella alla brace.

Nostradamus e il 2021

L’astrologo francese Michel de Notre-Dame, meglio conosciuto come Nostradamus, nel suo libro “Les Prophéties” predice eventi futuri e fa molte profezie: quelle del 2021 non sono delle più rosee.

Le interpretazioni delle profezie

Profezia 1: Zombie Apocalypse
Pochi giovani: mezzi morti per cominciare. Padri e madri morti per un dolore infinito. Donne in lutto, il mostro pestilenziale: Il Grande non ci sarà più, il mondo intero finirà

Profezia 2: Tempesta solare
“Vedremo l’acqua salire e la terra cadere sotto di essa”.

Profezia 3: Asteroide
“Riesci a vedere il fuoco nel cielo, una lunga scintilla luminosa? Nel cielo vedi il fuoco e una lunga scia di scintille”.

Profezia 4 del 2021: Carestia
“Dopo una grande angoscia per l’umanità, se ne prepara una più grande. La Grande Macchina rinnova i secoli: pioggia, sangue, latte, fame, acciaio e peste. Riesci a vedere il fuoco dal cielo, una lunga scintilla accesa”.

Profezia 5: robot al comando
“La luna nella notte piena sopra l’alta montagna. Il nuovo saggio con un cervello solitario lo vede. Dai suoi discepoli invitati ad essere immortali / Occhi a sud. Mani nel petto, corpi nel fuoco”

Profezia 6: Grande terremoto della California
“Il parco in pendenza, grande calamità, attraverso le terre dell’ovest e della Lombardia. L’incendio della nave, la peste e la prigionia; Mercurio in Sagittario, Saturno in dissolvenza ”.

Nel 2020 Nostradamus (per fortuna) “ci ha preso poco”

Anche se le profezie dell’astrologo più famoso del mondo lasciano adito agli scenari più foschi per l’anno nuovo, va precisato che (fortunatamente) quantomeno per il 2020, le previsioni dell’uomo che affascina dal 1555 gli appassionati di occulto, non sono state troppo precise. Anzi, non ne ha “imbroccata” una. E se qualcuno gli dà comunque credito – con le sue criptiche quartine – di aver previsto l’abbattersi dalla Città del Mare del Coronavirus sul pianeta, di certo, a 2020 concluso, possiamo escludere la morte della Regina Elisabetta II e l’avvicendarsi di Carlo al trono di Gran Bretagna ( la regina è viva e vegeta e medita di lasciare il trono solo nel 2021 al figlio 71enne, senza abdicazione, come Principe Reggente); l’avvento del terzo anticristo al quale si accompagnerà, quando la Grande Città sarà divorata dalle fiamme, della Terza Guerra Mondiale ( conflitto di 27 anni tra due grandi potenze e le rispettive coalizioni) e la morte di Papa Francesco , l’ultimo” vero Papa”, che sarebbe stato sostituito da un giovane il quale, fino al 2029, avrebbe guidato la Chiesa Cattolica trascinandola nel baratro della rovina. Ovviamente, l’augurio è che -essendosi sbagliato – si sbagli anche sul 2021. E che non sia semplicemente in ritardo.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità