Cronaca

Nuovo Decreto "zona gialla rafforzata" con apertura di bar e ristoranti in orario ridotto

Il Governo è al lavoro nella pianificazione delle misure per contenere i contagi da coronavirus dopo le festività pasquali.

Nuovo Decreto "zona gialla rafforzata" con apertura di bar e ristoranti in orario ridotto
Cronaca 26 Marzo 2021 ore 08:07

Il Governo è al lavoro nella pianificazione delle misure per contenere i contagi da coronavirus dopo le festività pasquali. L'ipotesi, così come riporta il Corriere della Sera, per le regioni dove la curva epidemiologica dopo Pasqua sarà in discesa, è di concedere fiato a quelle categorie penalizzate da inizio pandemia come bar e ristoranti. L'ipotesi è di una fascia gialla “rafforzata” che preveda l'apertura dei locali a pranzo si pur con orario ridotto mantenendo però i divieti della fascia arancione nel fine settimana. In ogni caso, l'eventualità è ancora lontana, visto che il governo ha scelto di prorogare la soppressione della zona gialla fino al 30 aprile, con lockdown generalizzato il fine settimana del primo maggio.

La Liguria

Rimane a livello medio la Liguria: "Tecnicamente - spiega il Presidente Giovanni Toti-sarebbe l’unica regione gialla del nord Italia con Rt pari a 1, ovviamente non lo siamo perché il decreto Draghi congela la fascia gialla fino al termine delle vacanze pasquali"

Bar e ristoranti

Per il decreto che sarà in vigore il 7 aprile i ministri sostengono la linea del rigore ancora per un mese eliminando la fascia gialla. Ma difficilmente sarà accolta. In quelle aree, infatti, dove i contagi sono più bassi si pensa di far riaprire bar e ristoranti a pranzo ma solo fino alle 15 o alle 16 in modo da evitare l'orario dell'aperitivo.

I parrucchieri

La riapertura potrebbe essere consentita ai parrucchieri e barbieri in zona rossa come accadeva prima dell'ultimo decreto. In questo modo si impedirebbe l'appuntamento a domicilio.

I fine settimana

Per impedire gli assembramenti potrebbe essere ripristinato per un altro mese il meccanismo utilizzato durante le vacanze di natale che riportava tutta Italia in zona arancione e rosso nel fine settimana. Restrizioni che diventerebbero lockdown per sabato primo e domenica 2 maggio.

Seguici sui nostri canali
Necrologie