NUOVI SVILUPPI INVESTIGATIVI

Omicidio Ventimiglia: pm dissequestra magazzino floricolo famiglia Condoluci

Omicidio Ventimiglia: pm dissequestra magazzino floricolo famiglia Condoluci
Cronaca Bordighera, 07 Gennaio 2021 ore 11:59

Dissequestrato magazzino floricolo in uso a famiglia Condoluci

La Procura di Imperia ha dissequestrato il magazzino floricolo in utilizzo alla famiglia di Girolamo Condoluci, 44 anni, di Bordighera, accusato di favoreggiamento dell’omicidio di Jospeh Fedele, 60 anni, di Mentone, trovato cadavere il 21 ottobre scorso in un fossato di frazione Calvo, di Ventimiglia e per il cui delitto è accusato di essere l’autore Domenico Pellegrino, 23 anni, anch’egli di Bordighera.

Gli inquirenti, infatti, temevano che nel magazzino potessero nascondersi tracce ematiche della vittima o che addirittura l’assassinio potesse essere avvenuto proprio lì.

Ecco in cosa consiste l’accusa di favoreggiamento

E’, invece, emerso che Fedele è stato ucciso altrove, non si esclude all’interno di un furgone, nei pressi di frazione Porra, a Ventimiglia. Nel corso dell’interrogatorio di garanzia, difeso dall’avvocato Marco Statari, Condoluci aveva risposto alle domande del gip, chiarendo la propria posizione e facendo capire di essersi trovato coinvolto in tutta questa vicenda.

Il quarantaquattrenne è accusato di aver dato un passaggio in Italia a Pellegrino, che probabilmente per depistare le indagini aveva trasportato l’auto della vittima (una Mercedes Classe A) a Mentone, dove è stata trovata posteggiata. All’origine dell’omicidio ci sarebbe una disputa legata alla compravendita della vettura.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità