Cronaca
Pietra Ligure

Ottantacinque milioni di euro per ristrutturare il Santa Corona

In tutto, sono 145 i milioni destinati al potenziamento del grande nosocomio del ponente ligure

Ottantacinque milioni di euro per ristrutturare il Santa Corona
Cronaca Imperia, 09 Aprile 2021 ore 14:14

Ottantacinque milioni di euro per la ristrutturazione dell’ospedale di Pietra Ligure.

 

Santa Corona: risorse dall'INAIL

Risorse messe a disposizione dai programmi INAIL che consentono di contribuire alla realizzazione di opere pubbliche di interesse sanitario e confermate dal dpcm del 4 febbraio 2021.

 

Lo ha comunicato questa mattina il presidente di Regione Liguria e assessore alla sanità Giovanni Toti. 

 

Pacchetto di interventi al Santa Corona

La ristrutturazione fa parte di un pacchetto più ampio di interventi a favore del nosocomio del savonese che aveva preso il via già l’anno scorso, attraverso lo stanziamento di 60 milioni di euro deciso da Regione Liguria, provenienti dall’ex art. 20 che regolamenta gli interventi in materia di ristrutturazione sanitaria e ammodernamento tecnologico.

 

Risorse che sono state messe a disposizione per il lotto 1 della riqualificazione dell’ospedale di Santa Corona a cui si affiancheranno gli interventi del lotto 2.

 

Nella pratica l'ospedale verrà totalmente riqualificato nel suo complesso.
In questo modo vengono messi a disposizione del nosocomio di Pietra Ligure 145 milioni di euro che serviranno a costruire anche parti ex novo e rinnovarne completamente altre.

 

"Potenziare la sanità nel ponente ligure"

“Questa è la dimostrazione – spiega il presidente e assessore alla sanità Giovanni Toti – della nostra ferma volontà di intervenire per potenziare la sanità del ponente ligure, investendo su un presidio come quello del Santa Corona che per noi è fondamentale per migliorare ulteriormente l’assistenza ospedaliera di un DEA di secondo livello”.

 

Ospedale unico

Il dpcm del 4 febbraio scorso prevede non solo le risorse per l’ospedale di Pietra Ligure, ma conferma anche l’intervento di realizzazione del nuovo nosocomio del ponente ligure a Taggia, grazie a un investimento complessivo di 225 milioni di euro, per il quale è in corso la richiesta di variazione urbanistica da parte del Comune di Taggia.

 

“A questo punto è la concretezza dei fatti a parlare – conclude il presidente Toti - e dimostra che nei nostri piani di investimento e valorizzazione risultano i poli ospedalieri del ponente ligure la cui importanza non è mai stata messa in discussione e anzi ancora di più, con il Covid, è balzata in primo piano. E l’attivazione dell’investimento INAIL per il lotto 2 del Santa Corona, ci permette di completare la riqualificazione strutturale e funzionale del presidio di Pietra Ligure”.

Necrologie