DURA PRESA DI POSIZIONE DEL SINDACATO USB

Passeggero sbaglia corriera e prende a pugni conducente dell'RT

Un autista della Riviera Trasporti, l'azienda che gestisce il pubblico trasporto in provincia di Imperia, è stato aggredito e preso a pugni

Passeggero sbaglia corriera e prende a pugni conducente dell'RT
Cronaca Taggia, 12 Giugno 2021 ore 18:20

Autista della Riviera Trasporti aggredito nella notte

Un autista della Riviera Trasporti, l'azienda che gestisce il pubblico trasporto in provincia di Imperia, è stato aggredito e preso a pugni in faccia, verso la mezzanotte, da un passeggero marocchino, ubriaco, che aveva sbagliato corriera e, scontento del fatto di essersi diretto nell'opposta direzione, ha assalito il conducente, tirandolo fuori dal gabbiotto di guida e continuando a picchiarlo. Per fortuna, un automobilista, che ha assistito alla scena, è riuscito a salvarlo dalla scarica di violenza.

L'aggressore è stato successivamente catturato dai carabinieri e ora dovrà rispondere di interruzione di pubblico servizio, aggressione e lesioni a incaricato di pubblico servizio e altri reati. Stando a quanto ricostruito, il nordafricano sarebbe salito alla fermata del Carrefour, in zona Armea-Bussana, sull'Aurelia.

Giunto al capolinea di Taggia, ha chiesto all'autista per quale motivo la corriera non fosse diretta verso Andora. Il conducente - un uomo poco più che cinquantenne, abitante a Sanremo - gli ha risposto che si era sbagliato, indicandogli la fermata corretta, dove avrebbe potuto prendere il mezzo desiderato. Il marocchino, forse in preda ai fumi dell'alcol, gli ha risposto: "Perché mi prendi in giro" e a quel punto lo ha aggredito. L'autista è stato successivamente portato in ospedale.

Dura la condanna dell'Unione Sindacale di Base della Riviera Trasporti, che in una nota afferma

Ieri sera l'ennesima e vile aggressione ad un' autista in servizio notturno, aggressione che avrebbe potuto avere un esito ancora più grave se non ci fosse stato l'aiuto di una persona di passaggio.

Fatti come questi succedono sempre più di frequente sui nostri mezzi e in questa provincia, ed il personale non ha nessuna possibilità di difendersi anche a causa di mancanze di protezione sui bus come avviene in molte grandi città.

Chiediamo all'azienda, tenuto conto che è nelle sue disponibilità , una immediata ridistribuzione su tutti le linee a rischio dei mezzi con la protezione dell'autista gia' in suo possesso e un un'aggiornamento dei restanti veicoli che soprattutto di notte e non solo svolgono un servizio che è sempre più a rischio. Alle istituzioni si chiede un maggior controllo dei mezzi che svolgono le corse notturne che spesso sono il crocevia di personaggi pericolosi e che vengano riattivati i servizi con agenti privati da accostare al personale di verifica, che già in passato aveva dato ottimi risultati, servizio che deve essere secondo noi prolungato sulle corse notturne così da permettere a chi lavora di farlo in maniera serena.

Necrologie