Menu
Cerca
A GENOVA

Pestata coetanea per relazione con ragazzo conteso

Due ragazze denunciate

Pestata coetanea per relazione con ragazzo conteso
Cronaca 14 Maggio 2021 ore 07:50

La Polizia ha denunciato due ragazze di 14 e 17 anni, la prima per lesioni personali, minacce, ingiuria, violenza privata, e la seconda per violenza privata e diffamazione aggravata dall'utilizzo dei social network. Le due- così come riporta l'Ansa- hanno partecipato a una spedizione punitiva verso un'altra minorenne che aveva rivelato a una amica che aveva intrapreso una relazione con un ragazzo sul quale aveva messo gli occhi anche un'altra ragazza.

L'amica della ragazza picchiata doveva mantenere il silenzio

 

L'amica della ragazza picchiata doveva mantenere il segreto, così non è stato e la storia è arrivata a conoscenza dell'altra ragazza che decide di farla pagare alla rivale. Tra le sue amicizie c'è chi le suggerisce il nome di altre ragazze disposte a compiere 'spedizioni punitive' e che ne avevano già messe in atto.
Vengono ingaggiate quattro minorenni, due di queste tredicenni e non imputabili. Le quattro invitano la ragazzina a un appuntamento per un chiarimento vicino alla sua abitazione. Ma è una trappola la ragazza viene offesa, picchiata, trascinata a terra per i capelli e le sferrano un calcio e la minacciano. Ad assistere all'aggressione almeno altre quattro ragazze che non intervengono e filmano con i telefonini la scena, che va avanti per 30 secondi. E' accaduto nel marzo scorso a Sestri Ponente.
La ragazzina torna a casa, non ne parla con i genitori che il giorno dopo notato sul corpo della figlia lividi sparsi e la accompagnano al pronto soccorso (5 giorni di prognosi) e successivamente presentano denuncia al commissariato. Le indagini portano all'identificazione di quattro ragazze, due delle quali, nonostante la giovane età, già con precedenti specifici di "bullismo", uno verso una minorenne disabile. Due, quelle più violente, sono state denunciate, ma il numero è destinato a salire perché anche chi riprende e diffonde filmati di simili episodi nel web compie un reato

Necrologie