Cronaca

"Piano Estivo" della Polizia, controlli in mare ed in città

Continua il Piano Estivo della Polizia di Stato, 8 "Bollini Blu" e due denunciati in stato di libertà per esercizio abusivo di commercio

"Piano Estivo" della Polizia, controlli in mare ed in città
Cronaca Imperia, 01 Agosto 2017 ore 15:24

"Piano Estivo"Week-end di monitoraggio del territorio per la Polizia di Stato

Questore intensifica i controlli del Piano Estivo

Un week-end di controlli starordinari sul territorio, in particolare nell'imperiese, su ordine del Questore Cesare Capocasa. L'attività della Polizia di Stato si è incentrata prevalentemente nell'individuazione di venditori ambulanti senza licenza. Non sono mancati tuttavia i controlli per il centro cittadino di Imperia, sotto controllo anche la "movida". In totale sono stati dispiegati 10 equipaggi. Controlli anche nei locali e negli esercizi pubblici. Gli agenti hanno identificato 400 persone e controllato 244 veicoli.

Controlli anche in mare

Le acque di imperia, Santo stefano, San lorenzo al Mare e Cervo sono state oggetto del monitoraggio della motovedetta e degli acquascooter della Squadra Nautica della Polizia. In totale gli agenti hanno identificato 110 persone e controllato 18 unità navali. Sono stati emessi anche 8 Bollini Blu.  I cosiddetti "bollini" vengono rilasciati in seguito al controllo, con esito positivo, di documentazione, dotazione di sicurezza e versamento della tassa di possesso. Le unità navali che esibiscono il bollino blu, adesivo dentro al quale si trova un attestato di certificazione, sono considerate in regola per l'anno corrente e non saranno sottoposte a controlli analoghi.

L'esito dei controlli

Il fine settimana di controlli intensivi ha portato alla denuncia all'Autorità Giudiziaria di due cittadini bengalesi, entrambi nati nel 1999. Nei pressi di Calata Cuneo i due si sono dati alla fuga non appena è sopraggiunta una volante. Insospettiti gli agenti li hanno inseguiti e fermati in via Des Geneys. I due bengalesi erano in posseso di numerosi oggetti da vendere ai turisti ed ai cittadini. Hanno opposto resistenza e sono stati condotti in questura. Dopo le operazioni di fotosegnalamento i due extracomunitari sono stati deferiti per resistenza a pubblico ufficale, false generalità ed esercizio abusivo di commercio.

Leggi QUI le altre notizie de la Riviera.it

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie