Cronaca

PORTO VENTIMIGLIA: COMUNE PAGA 12.688 EURO UN AVVOCATO PER TUTELARSI NEL PROCEDIMENTO CON L'ANTICORRUZIONE

PORTO VENTIMIGLIA: COMUNE PAGA 12.688 EURO UN AVVOCATO PER TUTELARSI NEL PROCEDIMENTO CON L'ANTICORRUZIONE
Cronaca Ventimiglia, 26 Maggio 2017 ore 13:32

Ventimiglia - Il Comune di Ventimiglia ha affidato un incarico all'avvocato Giovanni Bormioli di Genova per l'assistenza giuridica nella procedura di vigilanza avviata dalla Autorità Nazionale Anticorruzione. Per la tutela legale l'amministrazione spenderà 12.688 euro. L'Autorità Nazionale Anticorruzione, infatti - con nota prot. 11654/2017 - ha avviato un procedimento di vigilanza, ai sensi dell'articolo 13 del regolamento sull'esercizio dell'attività di vigilanza in materia di contratti pubblici, nei confronti del Comune di Ventimiglia e della società Cala del Forte Srl per l'accertamento di tutti i profili attinenti alle concessioni demaniali marittime rilasciate per la realizzazione del porto turistico in località Scoglietti.

Il procedimento è stato avviato al termine del procedimento di approvazione della variante richiesta da Cala del Forte del progetto di realizzazione del porto turistico, istanza presenta in data 17.9.2014, (con note prot. gen. 24711, integrato con note in data 20.10.2014 prot. gen. 27989).

A fronte della complessità e della peculiarità delle procedure inerenti il progetto dell'approdo turistico, nonché delle numerose questioni sorte in merito all'approvazione della variante e durante il procedimento di approvazione della stessa (scissione societaria di Cala del Forte presso la Camera di Commercio di Imperia, cronoprogramma per le opere in variante che posticipa ulteriormente i termini di completamento delle opere, cessione delle quote societarie di Cala del Forte a la Sociètè d'Explotation des Port de Monaco, modifica della convenzione urbanistica e delle concessioni demaniali conseguenti all'interdipendenza tra la realizzazione delle opere inerenti all'infrastruttura portuale e al consolidamento dei versanti da un lato e l'intervento di realizzazione della parte residenziale sottesa al DT 1 a, dall'altro lato), ha deciso di affiancare ai funzionari tecnici un esperto altamente qualificato nell'esame e nella valutazione delle problematiche giuridiche e amministrative, anche in parte collegate al diritto societario, connesse al progetto del porto.

Le prestazioni richieste al professionista legale comprendevano in parte attività di consulenza ed in parte attività di supporto ed assistenza agli uffici comunali coinvolti nelle procedure e nella redazione degli atti legati alla pratica di variante urbanistica del porto. L'incarico è stato affidato in via diretta, perchè sotto i quarantamila euro di spesa.


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie