Cronaca

Prende a calci e pugni tre poliziotti, arrestato 33enne

Il 33enne era stato fermato per alcuni controlli alla stazione ferroviaria. Dopo aver tentato la fuga, si è scagliato contro i poliziotti

Prende a calci e pugni tre poliziotti, arrestato 33enne
Cronaca Ventimiglia, 28 Gennaio 2020 ore 16:21

Sabato scorso, alcuni poliziotti sono stati aggrediti durante un controllo che stavano eseguendo nei pressi della stazione ferroviaria di Ventimiglia.

Giovani aggredisce poliziotti a Ventimiglia

Un uomo, infastidito dal procedimento di identificazione, ha tentato la fuga per poi essere fermato poco dopo dagli operatori. Bloccato, ha iniziato a spintonarli in modo violento, atteggiamento che ha proseguito poi sull’auto di servizio. Ha tentato di prenderli a testate urlando diverse minacce e sferrando calci e pugni contro l’abitacolo. Negli Uffici ha continuato ad agitarsi, fino a un vero e proprio raptus contro gli agenti che stavano cercando di procedere ai rilievi foto dattiloscopici, procurando loro lesioni variamente refertate (frattura del polso, contusione della spalla e del gomito).

A fronte delle condizioni del soggetto, tra le altre cose anche in stato di ebbrezza, gli operatori
hanno deciso di portarlo in ospedale, dove ha insultato il personale sanitario, ingiuriando in
particolare l’infermiera e la dottoressa. Sono con l'effetto dei sedativi si è tranquillizzato.

Gli operatori sono riusciti a portare a termine l’intervento arrestando il cittadino algerino – 33 anni, con plurimi alias declinati e diversi precedenti penali specifici e per sostituzione di persona nonché violazioni della legge sugli stranieri - per resistenza, violenza, minacce e lesioni contro un pubblico ufficiale.

Stamattina, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto la misura cautelare della custodia in carcere.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie