Cronaca
BENEFICIENZA

Protezione civile Dolceacqua: venerdì la spedizione al confine con l'Ucraina, i ringraziamenti

I ringraziamenti del presidente della protezione civile di Dolceacqua Paolo Cammareri e del consigliere comunale, Igor Cassini

Protezione civile Dolceacqua: venerdì la spedizione al confine con l'Ucraina, i ringraziamenti
Cronaca Val Nervia, 16 Marzo 2022 ore 10:29

In partenza la spedizione umanitaria al confine con l'Ucraina

Il presidente della protezione civile di Dolceacqua Paolo Cammareri e il consigliere comunale (nonché membro della protezione civile), Igor Cassini, ringraziano tutti coloro che hanno partecipato alla raccolta fondi per l’Ucraina.

“A nome dell'associazione protezione civile di Dolceacqua io e il presidente vorremmo esprimere la nostra sincera e profonda gratitudine per il vostro altruistico contributo donato  per l'emergenza ucraina - si legge in una nota -. Il vostro dono generoso avrà un ruolo notevole nell’aiutare queste famiglie scappate dalla guerra".

I ringraziamenti

"Vorremmo ringraziare in particolare l'amministrazione comunale di Dolceacqua, che ha donato 500 euro di medicinali; altri 500 euro la pro loco, unione sportiva, moto club maggioni, bar Doria, officina  meccanica Piantoni, osteria di Caterina; ristorante pizzeria Il Borgo; ristorante pizzeria la rampa e ristorante Casa e Bottega; Francone Lorenzi che  ha donato una cifra importante fra medicinali e alimenti per bambini ed Enzo Goffredo, grazie alla cui donazione di mille euro riusciremo a partire ammortizzando di tanto i costi del viaggio essendo tutti a carico dell’associazione”.

E ancora: “Quanto avete già donato e state ancora donando attraverso la piattaforma gofundme (https://gofund.me/9f9ecf77 , ndr) sarà impiegato per sostenere questa emergenza e  cercare di riuscire ad organizzare un terzo viaggio. Grazie ancora per il vostro sostegno e la vostra generosità”.

Venerdì parte il secondo viaggio umanitario

Venerdì prossimo (18 marzo): "Partiremo per il secondo viaggio con i mezzi della protezione civile carichi di medicinali e beni alimentari per il confine Ucraino, con noi questa volta avremmo anche un pulmino per poter trasportare donne  bambini e anziani. Grazie ancora per la grande sensibilità che state dimostrando  con la vostra solidarietà per sostenere questa missione umanitaria”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie