Cronaca
un anno e mezzo di indagini

Restano in carcere i 6 giovani di Sanremo. Nell'inchiesta anche la madre di uno di loro

Davanti al giudice si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. L'accusa è di far parte di un'organizzazione dedita allo spaccio di marijuana, hashish e cocaina

Restano in carcere i 6 giovani di Sanremo. Nell'inchiesta anche la madre di uno di loro
Cronaca Sanremo, 09 Marzo 2022 ore 19:43

Si sono avvalsi tutti della facoltà di non rispondere e al termine dell'interrogatorio di garanzia, questa mattina - mercoledì 9 marzo -  il giudice delle indagini preliminari Paolo Luppi ha confermato la custodia cautelare in carcere per i sei giovani sanremesi accusati di far parte di un'organizzazione capillare dedita allo spaccio di marijuana, hashish e cocaina.

Chi sono i sei arrestati, tra i 21 e i 26 anni

Si tratta di Fabio Pampinella, 22 anni, e Luca Celotto, 26, ritenuti al vertice dell'organizzazione, Andrea Gagliano, Johnny Loda, 24, e M'Hamed Soubhi, 21, tutti nati e residenti a Sanremo, e di Aylob Gbali, nato a Città di Castello (Perugia) ma residente a Sanremo, 21 anni.

L'inchiesta alla base dei sei arresti avvenuti due giorni fa ad opera della Squadra investigativa del Commissariato di Sanremo  (LEGGI QUI) era partita a fine 2020 con l'arresto di un minorenne trovato in possesso di oltre 3 etti e mezzo di marijuana. Si è scoperto poi che il giovane era a libro paga di Pampinella, al quale è stata sequestrata anche una pistola Smith&Wesson calibro 38. Nell'inchiesta, come riporta La Riviera domani in edicola, è coinvolta anche la madre di uno dei giovani, che avrebbe a sua volta smerciato almeno 10 grammi di cocaina.

La tragedia di Roberto Vincitorio

Uno degli arrestati, tre anni fa, era stato al centro di una tragedia. Al volante di un'auto, procedendo a forte velocità in via Martiri a Sanremo, aveva travolto un uomo di 78 anni che stava posteggiando la sua Vespa. L'anziano, Roberto Vincitorio, era morto pochi giorni dopo il ricovero in ospedale.

Seguici sui nostri canali
Necrologie