Santo Stefano al Mare

Riaprono i giardini Don Libero Maldotti (ma non piacciono a La Giraffa a Rotelle)

"Chissà se Don Libero sarebbe felice di vedere bambini in disparte mentre gli altri giocano in un parco che si è dimenticato di loro?"

Riaprono i giardini Don Libero Maldotti (ma non piacciono a La Giraffa a Rotelle)
Cronaca Villaregia, 06 Luglio 2021 ore 18:53

Con un post su Facebook, il sindaco di Santo Stefano al Mare, Marcello Pallini, annuncia la riapertura al pubblico dei giardini dedicati a Don Libero Maldotti, ma le associazioni del territorio denunciano "Alcuni bambini ancora discriminati".

 

Semaforo verde per i giardini Don Libero Maldotti

Questa mattina l’amministrazione di Santo Stefano al Mare ha riaperto i giardini dedicati al ricordo di “Don Libero Maldotti”. Alla presenza del sindaco, degli assessori, dei consiglieri e di chi ha seguito i lavori, il parroco di Santo Stefano al Mare, Don Umberto Toffani ha benedetto i giardini, ricordando la figura di Don Libero, che per anni ha visto crescere generazioni di bambini:“Facciamo memoria della Fede che ha sostenuto Don Libero, per tutti i bambini che entrando in questo spazio di gioco possano uscirne felici e soprattutto sani, senza farsi male”.

Un parco completamente riqualificato e messo in sicurezza. Sui giardini sono stati eseguiti importanti lavori di ripristino per il rinnovamento, ma anche di regimentazione delle acque, utilizzando tecniche e materiali che garantiscono la sicurezza e che permetteranno una manutenzione più immediata e duratura.

 

L'ira de La Giraffa a Rotelle

Ma i lavori nei nuovi giardini incontrano la polemica de La Giraffa a Rotelle, associazione impegnata nella tutela dei diritti dei disabili. "Non tutti- scrive il presidente Michela Aloigi - possono "ricordarsi" che ci sono bambini con disabilità ma ci sono, e amano giocare e stare insieme agli altri. La disabilità non dovrebbe condizionare la vita sociale di nessuno perché ( è anche nella nostra costituzione) le istituzioni dovrebbero provvedere a togliere ogni ostacolo, tanto più in un luogo pubblico e ristrutturato totalmente."

 

" Proprio per questo, - dice - la nostra associazione ha mandato, più di 3 mesi fa,una mail al Sig. Sindaco, come promemoria, un aiuto per rendere la vita migliore di OGNI persona.
Vedendo i giardini ristrutturati mi accorgo che alcuni bambini saranno nuovamente lasciati ai margini. Chissà se Don Libero sarebbe felice di vedere mio figlio come altri bambini rimanere in disparte mentre gli altri bimbi giocano in un parco che si è dimenticato di alcuni di loro?"

Giardini Don Libero Maldotti

Necrologie