Cronaca
LA SENTENZA

Ringhiera abusiva al Porto di Imperia, il Tar decide dopo 10 anni ma ormai è risolto

Il Tar della Liguria ha impiegato dieci anni prima di emettere sentenza sul caso riguardante una ringhiera abusiva al porto di Imperia

Ringhiera abusiva al Porto di Imperia, il Tar decide dopo 10 anni ma ormai è risolto
Cronaca Imperia, 11 Ottobre 2021 ore 11:47

Alla fine dichiara improcedibile il ricorso per mancanza di interesse

Che la giustizia sia un po' "lumaca" in Italia, non è del tutto sbagliato, specie se si tratta di ricorsi per fati talmente risibili, che non richiedono una tale speditezza di giudizio. Un po' come accaduto a Imperia, dove il Tar della Liguria ha impiegato dieci anni prima di emettere sentenza sul caso riguardante una ringhiera abusiva al porto di Imperia. Promotore del ricorso: la allora Porto Imperia spa, ex concessionaria delle aree portuali; destinatario: il Comune di Imperia e, oggetto del contendere, un provvedimento del 2 agosto 2011 di "riduzione in pristino".

Passano i giorni, i mesi e gli anni e alla fine la ringhiera viene tolta, venendo meno l'interesse. "Considerato che parte ricorrente ha dichiarato, con la memoria sopra indicata, di non avere più interesse alla decisione della causa - scrive il giudice amministrativo -. Ritenuto che non resti, pertanto, al collegio che dichiarare il ricorso in esame improcedibile, con compensazione delle spese... Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Liguria (Sezione Prima) dichiara improcedibile il ricorso in epigrafe per sopravvenuto difetto di interesse. Spese compensate".

Necrologie