Cronaca

RIVA LIGURE: "DASPO URBANO" DEL SINDACO CONTRO CHI DISTURBA O BIVACCA AI GIARDINI

RIVA LIGURE: "DASPO URBANO" DEL SINDACO CONTRO CHI DISTURBA O BIVACCA AI GIARDINI
Cronaca Imperia, 08 Maggio 2017 ore 13:39

Riva Ligure - Contro chi bivacca o crea disturbo nei due parchi di Riva Ligure (il Don Luigi Aichino e quello di via Caravello) arriva il "Daspo Urbano" del sindaco, che prevede l'allontanamento per al massimo quarantotto ore.

Seguendo le nuove direttive del ministro dell'Interno Marco Minniti, che conferiscono maggiori poteri ai sindaci, Giorgio Giuffra, primo cittadino del piccolo centro balneare della provincia di Imperia, vicino a Sanremo, ha deciso di trovare una soluzione al problema, che si verifica soprattutto nelle ore notturne del bivacco nei giardini. "Prima dell'adozione definitiva dell'ordinanza - spiega Giuffra - che inasprisce quanto già previsto nelle precedenti datate 2015 e 2016, il Consiglio Comunale dovrà modificare il Regolamento di Polizia Urbana, includendo le due aree nei luoghi particolari dove applicare i provvedimenti del caso".

Oltre a essere notificato alla parte, il "Daspo" sarà inviato al Questore e, per alcune casistiche, ai Servizi Sociali. In caso di recidiva delle condotte illecite e, in presenza di un pericolo per la sicurezza, l'autorità di pubblica sicurezza potrà adottare un divieto di accesso alle aree interessate per un massimo di sei mesi, che possono diventare due anni, se le stesse condotte sono commesse da soggetto condannato, con sentenza definitiva o confermata in grado di Appello, nel corso degli ultimi cinque anni, per reati contro la persona od il patrimonio.

“Aumentare la sicurezza - esordisce il Sindaco Giorgio Giuffra - è uno degli impegni presi nei confronti della nostra Comunità ed è un punto fondamentale del programma di governo. Siamo di fronte ad un tentativo di debellare fenomeni come i bivacchi, gli schiamazzi od i vandalismi in due aree particolarmente sensibili. La nostra decisione - prosegue il Sindaco - arriva dopo un'attenta valutazione, osservando nell'arco di diversi mesi ciò che quotidianamente si è verificato nei due principali giardini pubblici. In tutto questo periodo, le lagnanze sono state continue e motivate ed è emerso un quadro di scarso, se non nullo, rispetto degli spazi e dei beni pubblici. Abbiamo deciso di andare oltre le due ordinanze precedenti con un provvedimento dal valore anche educativo."

L'introduzione della nuova legge consente alla Polizia Locale ed agli altri organi accertatori di applicare la sanzione amministrativa pecuniaria ed al Sindaco, in qualità di autorità locale di pubblica sicurezza, di emettere l'ordinanza di allontanamento."Rendere Riva Ligure più sicura e pulita - continua Giuffra - è una nostra meta fondamentale ed incide anche sulla crescita economico-sociale e sulla fiducia. Quello che ci interessa è dare un segnale forte per combattere le cattive condotte che colpiscono le due zone vitali del territorio e garantire la sicurezza dei nostri concittadini a 360 gradi."

Nel contempo, la Civica Amministrazione ha rinnovato alle donne ed agli uomini appartenenti alle Forze dell'Ordine il più vivo plauso e la propria sentita riconoscenza, insieme con il sincero apprezzamento per le famiglie che ne condividono rischi e sacrifici, auspicando che il Governo incrementi gli organici dei vari Corpi, consentendo così la puntuale attuazione della nuova opportunità legislativa.

"E' importante che il Daspo Urbano - conclude il Sindaco Giorgio Giuffra - sia accompagnato da un potenziamento del numero di agenti delle forze dell'ordine sul territorio per fare in modo che le misure di allontanamento siano fatte rispettare. Altrimenti saremmo di nuovo davanti all'ennesima presa in giro dei cittadini."

 


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie