Cronaca

SANREMO: CONDANNATO A 14 ANNI PER L'OMICIDIO A SPRANGATE DI UN CLOCHARD

SANREMO: CONDANNATO A 14 ANNI PER L'OMICIDIO A SPRANGATE DI UN CLOCHARD
Cronaca 13 Marzo 2017 ore 16:32

Sanremo - Il gup Paolo Luppi, di Imperia, ha condannato a 14 anni di carcere il clochard romeno Gutu Alin Constantin, 28 anni, accusato di aver ucciso, il 20 maggio del 2011, con la complicità di altre due persone (Nicolae Panaite e Ciprian Cosmin, già condannate a 14 anni ciascuno), un loro amico senza tetto, Ion Ionescu.

Delitto avvenuto sotto il ponte del torrente San Francesco, a Sanremo, dove la vittima venne massacrata di botte. Il pubblico ministero Marco Zocco aveva chiesto la stessa condanna. All'origine del delitto ci sarebbe stata una lite scoppiata tra i clochard, tutti probabilmente ubriachi, per il posto letto sotto il ponte. Dopo il pestaggio gli altri clochard si misero a dormire e il giorno dopo, quando tentarono di svegliare l'amico, si accorsero che era morto.

L'avvocato della difesa, Sandro Lombardi, ha già annunciato Appello: "Secondo me, non c'era la prova che il mio assisto fosse presente - ha affermato -. Alin viene chiamato in correità dagli altri due imputati e da una terza persona con la quale non c'è, però, stato un riconoscimento".


Necrologie