Cronaca

Scatta il divieto di balneazione al Prino di Imperia, dopo lo sversamento della fogna

Sul posto erano intervenuti, in reperibilità, gli operatori Amat (società che gestisce il pubblico acquedotto) che hanno individuato la causa dello sversamento nell'intasamento di una linea mista secondaria, sulla quale è già stato eseguito un intervento di disostruzione

Scatta il divieto di balneazione al Prino di Imperia, dopo lo sversamento della fogna
Cronaca Imperia, 05 Giugno 2018 ore 18:12

Il sindaco di Imperia Carlo Capacci ha emesso, oggi, un nuovo divieto di balneazione, in zona Borgo Prino, tra la spiaggia libera e lo stabilimento Capanne Africane, dopo che le analisi dell'Arpal hanno evidenziato un valore significativamente più alto del consentito di "Eschirichia coli", dovuto allo sversamento della fogna, che si è verificato domenica scorsa nelle acque antistanti il lungomare Lamboglia.

Sul posto erano intervenuti, in reperibilità, gli operatori Amat (società che gestisce il pubblico acquedotto) che hanno individuato la causa dello sversamento nell'intasamento di una linea mista secondaria, sulla quale è già stato eseguito un intervento di disostruzione. Già domenica era stato emesso un primo divieto, a scopo cautelativo, in attesa delle analisi dell'Arpal che hanno dato esito positivo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie