Cronaca
L'INDAGINE

Sequestrato dai Nas al Porto di Imperia lo yacht un dentista abusivo. Video

Sequestrato lo yacht di proprietà di un soggetto sottoposto a procedimento penale per l’esercizio abusivo dell’attività di odontoiatra

Sequestrato dai Nas al Porto di Imperia lo yacht un dentista abusivo. Video
Cronaca Imperia, 24 Maggio 2022 ore 07:54

Sequestrato dai Nas di Torino uno yacht in porto a Imperia

Lo yacht di un soggetto sottoposto a procedimento penale per l’esercizio abusivo dell’attività sanitaria di odontoiatra è stato sequestrato, presso il porto di Imperia, dai carabinieri del Nas di Torino, che hanno dato esecuzione a un decreto emesso dalla Sezione misure di prevenzione del tribunale del capoluogo piemontese. Il provvedimento è stato eseguito con la collaborazione del personale della locale stazione carabinieri e trae origine dalle indagini patrimoniali sviluppate dal personale del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Torino, nei confronti dell’indagato, dalle quali è emersa una sproporzione tra la capacità economico-reddituale dichiarata dallo stesso e il suo reale tenore di vita, testimoniato, tra l’altro, dal possesso dell’imbarcazione.

A fondamento della misura di prevenzione patrimoniale

c’è la presunta provenienza illecita delle risorse economiche necessarie alla disponibilità, diretta o indiretta, del bene sequestrato, deducibile proprio dalla sproporzione vigente tra il reddito dichiarato e il valore del bene stesso, nonché la sussistenza di “attuali e concreti requisiti di pericolosità sociale del soggetto”, operante a Torino e provincia, gravato da diversi anni da numerosi procedimenti penali nell’ambito dell’abusivismo sanitario. L’imbarcazione, della lunghezza di 16 metri e con sette posti letto, è stata ora affidata a un amministratore giudiziario che ne curerà la tenuta nel corso di tutto il procedimento, che si concluderà con una revoca del sequestro, qualora l’interessato ne dimostri la legittima provenienza o con un provvedimento di confisca.

IL VIDEO

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie