Cronaca
LA PRATICA LA VAGLIO DEL PROSSIMO CONSIGLIO

Shoah: la minoranza di Bordighera chiede la cittadinanza onoraria per l'ex deportato Salmoni

I gruppi della minoranza consiliare di Bordighera hanno presentato una mozione per conferire la cittadinanza onoraria a Gilberto Salmoni

Shoah: la minoranza di Bordighera chiede la cittadinanza onoraria per l'ex deportato Salmoni
Cronaca Bordighera, 22 Giugno 2021 ore 11:27

La minoranza chiede di conferire la cittadinanza onoraria a Salmoni

I gruppi della minoranza consiliare di Bordighera: Civicamente Bordighera, Semplicemente Bordighera, e Gruppo Misto, hanno presentato una mozione per conferire la cittadinanza onoraria a Gilberto Salmoni, vittima e testimone della deportazione nei lager nazisti. "Un conterraneo che ha speso la sua vita a testimoniare la tragedia delle persecuzioni razziali e dell’Olocausto ed ha incluso Bordighera nelle sue attività di testimonianza", si legge in una nota a firma dei consiglieri: Mara Lorenzi, Giuseppe Trucchi, Massimiliano Bassi e Giovanni Ramoino.

Nato a Genova nel 1928, in una famiglia ebrea, Salmoni fu arrestato all’età di 16 anni con tutta la famiglia, e fu internato a Fossoli, preludio alla deportazione. I genitori e la sorella furono inviati ad Auschwitz dove morirono. Gilberto e il fratello maggiore Renato vennero deportati a Buchenwald, e sopravvissero. Dopo la liberazione, Gilberto Salmoni si laureò in ingegneria e in psicologia e iniziò il proprio lavoro di testimonianza.

A Bordighera ha partecipato e partecipa all’attività dell’Anpi a cui è tuttora iscritto. Uno dei motivi di questa richiesta è: "Il valore emblematico del riconoscimento in ricordo dei deportati della nostra città - si legge nella nota -. Sono stati una trentina i cittadini di Bordighera deportati e il riconoscimento conferito a uno degli ultimi sopravvissuti alla follia dei lager darebbe modo alla città di ricordare e onorare tutti coloro che hanno sofferto una cosi orribile esperienza, inclusi i suoi cittadini". La pratica sarà portata al vaglio del prossimo Consiglio comunale.

Necrologie