Spariti i controlli dei francesi al valico di Ponte San Ludovico a Ventimiglia

Spariti i controlli dei francesi al valico di Ponte San Ludovico a Ventimiglia
Cronaca 12 Dicembre 2020 ore 09:48

Niente più controlli al valico di Ponte San Ludovico a Ventimiglia

Le autorità francesi al valico di Ponte San Ludovico, a Ventimiglia, hanno tolto, da questa mattina, i controlli alla frontiera, in relazione all’emergenza sanitaria da Coronavirus. Lo conferma Roberto Parodi, segretario dei Frontalieri Autonomi Intemelii.

Nessuna richiesta di autocertificazione, dunque, per entrare in Francia, tra l’altro con tre giorni di anticipo rispetto al 15 dicembre, quando verrà ufficialmente rimosso il divieto di spostarsi nei venti chilometri dal proprio Comune di residenza. Restano, tuttavia, i controlli delle autocertificazioni in ingresso nel nostro Paese: validi sia per i francesi che entrano in Italia, che per gli italiani che tornano a casa o chiunque altro.

Secondo Parodi, dal prossimo 15 dicembre si potrà entrare dalla Francia in Italia con giustificata motivazione o con un certificato (tampone o altro esame), che stabilisce la negatività al virus e che sia stato effettuato nelle quarantotto ore precedenti.

Dal 21 dicembre, invece, l’ingresso in Italia potrà avvenire solo con successiva quarantena. Riguardo la possibilità di circolare liberamente, senza tampone o quarantena, per periodi non superiori alle trentasei ore, Parodi ritiene la norma sia applicabile solo al transito e non alla permanenza in Italia. Quindi, può transitare in Italia per trentasei ore (poniamo caso), chi è diretto in Svizzera, ma non chi vuole fermarsi in città per fare la spesa. Il punto, comunque, è al centro di diverse interpretazioni.

 

1 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità