Stasera al via Sanremo 2020, in sala stampa Diletta Leotta e Rula Jebreal

Dall'ordine di uscita dei cantanti in gara questa sera ai brani che canterà Tiziano Ferro: ecco cosa succederà durante la prima serata del Festival di Sanremo 2020

Stasera al via Sanremo 2020, in sala stampa Diletta Leotta e Rula Jebreal
Sanremo, 04 Febbraio 2020 ore 12:42

Ci siamo, stasera prenderà il via la 70esima edizione del Festival di Sanremo. Accanto al conduttore Amadeus, Diletta Leotta e Rula Jebreal.

La prima serata - organizzazione

Ordine di uscita dei campioni: Irene Grandi, Marco Masini, Rita Pavone, Achille Lauro, Diodato, Le Vibrazioni, Anastasio, Elodie, Bugo&Morgan, Alberto Urso, Riki, Raphael Gualazzi. Al voto per i 12 big solo la giura demoscopica

Le coppie in sfida delle nuove proposte

  • Gli Eugenio in via di Gioia - Tecla
  • Fadi - Leo Gassmann

Gessica Notaro

Presente questa sera anche Gessica Notaro

I brani che canterà Tiziano Ferro

  • Nel blu dipinto di blu
  • Almeno tu nell'universo
  • Accetto miracoli

Assessore Sindoni

Assente per impegni istituzionali, il sindaco Alberto Biancheri, interviene l'assessore al Turismo Sindoni. "La proposta, subito accettata da Amadeus, è stata quella di allargare il Festival a tutta la città: non abbiamo mai visto un red carpet del genere, così come un palco esterno che ha sconvolto positivamente tutti i sanremesi. Il clima è clemente, si sta bene e ringrazio tutti per questo grandissimo lavoro"

Amadeus

"La prima frase che mi sono detto questa mattina è stata "finalmente è il 4 febbraio". Non vedo davvero l'ora, incontro quotidianamente tutti i cantanti e in loro c'è una grande energia e voglia. Ora comincia la festa"

"Si è parlato molto della presenza femminile al Festival - commenta Amadeus, in rfierimento alla presenza di Leotta e Jebreal accanto a lui - da subito avevo il desiderio che il Festival per i suoi 70 anni avesse una presenza femminile altissima. Sono fiero e onorato di avere tante donne a questo Festival e fiero e onorato di avere loro come inizio".

Diletta Leotta

"Non vedo l'ora di scendere in campo con il mio Mister, che mi ha dato tutte le istruzioni del caso. Non vedo l'ora che ci sia il fischio d'inizio di questa serata. Per quanto riguarda le polemiche sulle donne, io credo che siano del tutto superate: finalmente si inizia a parlare del Festival. Le prove sono andate bene, ho già fatto la scalinata e sono d'accordo già con Amadeus che in caso di problemi mi verrà a recuperare, avrò un vestito molto più ampio".

Rula Jebreal

"Sono davvero felice di essere qui, è un'emergenza nazionale e internazionale. In Arabia Saudita alcune ragazze finiscono in carcere per chiedere il diritto di voto o perché chiedono di guidare una macchina. È un tema apartitico, culturale, importante: ringrazio Amadeus perché quando ci siamo incontrati a ottobre ha subito abbracciato il tema, ammiro il suo coraggio. Sono felice di farlo accanto a una donna emergente e allegra (Diletta), di parlare davanti a mia figlia e di condividere queste cose con voi. Per quanto riguarda le polemiche, ringrazio i critici perché senza non sarei qui, dico davvero. Ma grazie davvero a chi lavora instancabilmente a questo grande progetto". Sulle domande circa il compenso: "le donne prendono il 25% in meno degli uomini: la vera domanda è questa, perché le donne vengono pagate meno? Metà del mio compenso verrà dato a Nadia Murad, violentata dall’Isis. Per quanto riguarda Michele Obama, mi piacerebbe un giorno riuscire a portare la sua storia e il suo messaggio di uguaglianza e speranza. Spero in futuro di riuscirsi: il palco di Sanremo e la Rai possono dare spazio a grandi storie di donne".

Nicola Savino

"Vi aspettiamo al DopoFestival, sarà davvero divertente. Andremo avanti con il fuso orario di Los Angeles, dando spazio ai cantanti".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie