Cronaca
Nuove regole

Super green pass ovunque e nuove regole per le quarantene

Bar, ristoranti e trasporti pubblici solo per persone vaccinate

Super green pass ovunque e nuove regole per le quarantene
Cronaca 30 Dicembre 2021 ore 09:12

Quarantena azzerata ai vaccinati da meno di quattro mesi e a quelli con dose booster, estensione del Super Green pass quasi ovunque: per salire su treni, bus, metro e tutti gli altri mezzi di trasporto, per accedere ad alberghi, fiere, impianti sci e tanti altri luoghi di socialità e svago e negli stadi torna la capienza a 50%.
Tra nuove decisive strette e qualche allentamento, il Governo è pronto a varare l'ultimo decreto anti-Covid di questo secondo anno di pandemia, che si chiude con numeri record sui contagi di questa quarta ondata.

Super green pass necessario (quasi) ovunque

Il certificato vaccinale sarà il lascia passare per quasi ogni attività della vita quotidiana anche per i bar e ristoranti all'aperto. Sarà necessario esibire il Green Pass rafforzato in alberghi e strutture ricettive, feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose, sagre e fiere, congressi, servizi di ristorazione all'aperto, impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici, piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all'aperto, centro culturali, centro sociali e ricreativi per le attività all'aperto. Inoltre l'accesso e l'utilizzo dei mezzi di trasporto compreso il trasporto pubblico locale (bus e treni) o regionale sarà esclusivamente per ile persone vaccinate (Green pass rafforzato)

Esclusa, per ora, l'estensione dell'obbligo vaccinale a tutti i lavoratori che potranno proseguire l'attività professionale con il green pass base (da tampone negativo).

Quarantene alleggerite ai vaccinati

Cambiano le regole per la quarantena, con tre diverse categorie: lo scopo è evitare la paralisi del Paese, che con un alto numero di persone in quarantena, perché contagiati o venuti a contatto con un infettato, rischia di finire in una sorta di 'mini-lockdown' generato anche dai continui autoisolamenti di chi invece è negativo. Le quarantene non saranno più previste per i vaccinati con booster o con due dosi da meno di quattro mesi che vengano a contatto con una persona poi risultata positiva al Covid, se asintomatici. In questi casi sarà prevista una forma di autosorveglianza e l'esecuzione, al quinto giorno dal contatto con il caso positivo, di un tampone con esito negativo. Per chi ha eseguito l'ultima vaccinazione da più di quattro mesi - quindi con minore copertura dal contagio - l'autoisolamento scenderebbe da 7 a 5 giorni, con test negativo finale. Nessuna modifica per chi non è vaccinato: la quarantena resta a 10 giorni con tampone negativo al termine dell'isolamento.

Prezzi mascherine Ffp2 calmierati

Il governo ha già dato al generale Francesco Figliuolo l'incarico di censire il quantitativo di mascherine da fornire agli insegnanti che, alla ripresa delle lezioni, saranno a contatto con alunni che non possono indossare la mascherina. Tutti d'accordo anche sulla necessità di intervenire calmierando il prezzo delle Ffp2, già introvabili o vendute a costi elevatissimi, dallo scorso decreto che ne prevede l'obbligo in alcuni luoghi chiusi e su tutti i mezzi di trasporto. Il generale Francesco Figliuolo dovrà stipulare convenzioni con le farmacie per calmierarne il prezzo.

 

 

Necrologie