Cronaca

Tavolo istituzionale per l'acquedotto calamità a San Bartolomeo al Mare

"Abbiamo il dovere di mettere in atto tutte le possibili iniziative per scongiurare ciò che rischia di tramutarsi in catastrofe"

Tavolo istituzionale per l'acquedotto calamità a San Bartolomeo al Mare
Cronaca Golfo Dianese, 13 Ottobre 2017 ore 15:07
"Il deficit strutturale dell'acquedotto Roja sta assumendo connotati da "calamità". Ho scritto alla Regione, ai Prefetti, ai Presidenti delle Ammininistrazioni provinciali di Imperia e Savona, all'ANCI, affinché venga creato un "Tavolo istituzionale di coordinamento"  aperto a tutti gli Enti, Organi di Governo, Associazioni di categoria, il Dipartimento di Protezione Civile, la Conferenza Stato-Regioni. Occorre muoversi rapidamente e in armonia per non veder vanificati decenni di lavoro e per non ritrovarci ulteriormente senz'acqua e senza risposte".
 
Il Sindaco di San Bartolomeo al Mare, Valerio Urso, passa all'azione e chiama a raccolta tutti gli Amministratori liguri: "L'acquedotto è in condizioni fatiscenti e noi abbiamo il dovere di mettere in atto tutte le possibili iniziative per scongiurare ciò che rischia di tramutarsi in catastrofe. Creiamo un tavolo, valutiamo le proposte, andiamo a cercare le risorse. Non possiamo andare avanti in attesa che altri guasti ci ricordino che la situazione è insostenibile".
LEGGI QUI le altre notizie de La Riviera
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie