DRAMMATICO BILANCIO

Tempesta Alex: vittima della val Roya trovata in mare nei pressi dell’Aeroporto di Nizza

Le autorità francesi hanno identificato una quinta vittima della tempesta "Alex", che il 2 ottobre scorso ha devastato  le Alpi Marittime francesi

Tempesta Alex: vittima della val Roya trovata in mare nei pressi dell’Aeroporto di Nizza
Ventimiglia, 14 Ottobre 2020 ore 09:48

Le autorità francesi hanno identificato una quinta vittima della tempesta “Alex”, che il 2 ottobre scorso ha devastato  le Alpi Marittime francesi, in val Roya.

La Procura francese ha identificato la quinta vittima della Tempesta Alex

Il procuratore di Nizza Xavier Bonhomme, citato dal Nice-Matin conferma che si tratta del corpo di un uomo: David Ravnholt, trovato in mare l’8 ottobre scorso, dopo essere stato trascinato dalla piena di un affluente del Roya avvenuta al Col de Brouis (Breil). Un ruscello che si è trasformato in un fiume impetuoso, che ha travolto la casa in cui viveva la vittima.

Sempre secondo quanto affermato dal Nice Matin: è stata un’imbarcazione noleggiata dalla Prefettura marittima a imbattersi nel cadavere, nei pressi dell’aeroporto di Nizza, mentre stava recuperando gli imponenti tronchi trasportati in mare dalle correnti. Il corpo, nel frattempo, dalla val Roya aveva raggiunto la costa di Ventimiglia, per poi essere trasportato dalle correnti in Francia.

Sale a cinque il numero delle vittime della tempesta Alex

Sale così a cinque il numero di vittime della tempesta identificate dalla procura francese. Tra questi ci sono il capitano Bruno Kohlhuber, pompiere portato a Bollène-Vésubie. E una coppia intrappolata in una macchina, a Saint-Martin-Vésubie. Inoltre, sarebbero stati trovati altri due corpi, al momento senza un apparente legame con l’ondata di maltempo. La Procura di Nizza sta lavorando anche su tredici “sparizioni molto preoccupanti”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità