Cronaca
Covid e disagi

Traffico per tamponi a Sanremo, Biancheri: drive through verrà trasferito a Bussana mare

Sindaco: "Dell’ingorgo stradale di stamattina, e dei relativi disagi patiti da molti cittadini, mi voglio scusare personalmente"

Traffico per tamponi a Sanremo, Biancheri: drive through verrà trasferito a Bussana mare
Cronaca Sanremo, 06 Dicembre 2021 ore 17:41

Nuova location per il drive through dell'Asl 1 Imperiese per i tamponi molecolari. Dopo i gravi disagi di traffico che si sono verificati questa mattina e la scorsa settimana in centro a Sanremo. Con l'aumento dei contagi sono aumentati anche i tamponi molecolari soprattutto per i bambini e ragazzi in età scolare. La coda questa mattina partiva dal quartiere di San Martino con centinaia di macchine ferme su tutta corso Cavallotti in direzione via Garibaldi. Molti disagi anche per chi era in coda per fare il tampone. Attese anche fino a 4 ore, magari con bambini o anziani con febbre. Il primo cittadino, Alberto Biancheri ha scritto un post sulla sua pagina ufficiale per scusarsi con i cittadini per i disagi e per comunicare che, in accordo con Asl 1, il centro tamponi verrà spostato, dalla prossima settimana, fuori dal centro cittadino, a Bussana Mare presso il posteggio gestito da Amaie Energia.

"Dell’ingorgo stradale di stamattina, e dei relativi disagi patiti da molti cittadini, mi voglio scusare personalmente.
Alla Asl avevamo chiesto già dalla scorsa settimana di trasferire altrove il centro tamponi “drive through”, mettendo a disposizione diverse location alternative. Il nuovo centro sarà allestito a Bussana mare, nell’area parcheggio gestita da Amaie Energia, ed aprirà lunedì prossimo, anche se questa mattina ho chiesto ad Asl di fare il possibile per accelerare i tempi di trasferimento.
Va però rivista e migliorata l’organizzazione, a prescindere dalla nuova ubicazione. Non si può far aspettare 2/3 ore in coda in macchina un bambino magari febbricitante. Per far fronte al drastico aumento di tamponi da tracciamento dell’ultima settimana, quasi interamente destinati a ragazzi e bambini in età scolare, serve incrementare il personale dedicato. O quantomeno scaglionare gli arrivi al centro prelievi con orari ben differenziati, specialmente per le scuole, in modo da ridurre sensibilmente i tempi di attesa."
Alberto Biancheri
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie