INVESTIGATORI SULLE TRACCE DELL'ASSASSINO

Trovata in Francia l’auto dell’uomo ucciso a Ventimiglia con un colpo alla nuca

Il fatto che l'auto della vittima sia stata ritrovata a Mentone (prima località francese, dopo il confine) fa pensare che qualcuno l'abbia portata là

Trovata in Francia l’auto dell’uomo ucciso a Ventimiglia con un colpo alla nuca
Cronaca Ventimiglia, 11 Dicembre 2020 ore 13:13

Trovata in Francia l’auto di Joseph Fedele ucciso a Ventimiglia

E’ stata trovata, in Francia, alla periferia di Mentone, la vettura “Mercedes Classe A”, che Joseph Fedele, 67 anni, con precedenti per droga, ha utilizzato per raggiungere l’Italia, ignaro che a distanza di poco sarebbe stato assassinato. Il suo corpo, infatti, è stato trovato, lo scorso 21 ottobre, in una scarpata di frazione Calvo, a Ventimiglia, con almeno un colpo di pistola alla nuca. Il fatto che l’auto della vittima sia stata ritrovata a Mentone (la prima località francese, dopo il confine) fa pensare che qualcuno l’abbia condotta fin laggiù.

Indagine delle autorità italiane e francesi per risolvere il delitto

Le autorità italiane assieme a quelle transalpine, che stanno collaborando per ricostruire il caso e trovare l’assassino, hanno effettuato diversi accertamenti sull’auto, per trovare impronte digitali e campioni biologici, che potrebbero rivelarsi determinanti per il proseguo delle indagini.

La vittima aveva in tasca circa mille euro in contanti

Fedele aveva con sé circa mille euro in contanti, che non gli sono stati sottratti, segno che l’aggressione non era riconducibile a una rapina. I suoi familiari ne avevano denunciato la scomparsa, sia in Italia che in Francia, alla fine di settembre. Nei giorni scorsi, i carabinieri che indagano sull’accaduto hanno effettuato un sopralluogo, nel posto in cui è stato trovato il cadavere, trovando nuovi elementi. Gli inquirenti potrebbero così essere sulle tracce dell’assassino.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità