Cronaca
IN TRIBUNALE A IMPERIA

Truffa nelle prestazioni Asl ai pazienti della clinica Sant'Anna, la difesa presenta due eccezioni

Si è aperta, stamani, davanti al gup Massimiliano Botti, di Imperia, con la presentazione di due eccezioni l’udienza preliminare

Truffa nelle prestazioni Asl ai pazienti della clinica Sant'Anna, la difesa presenta due eccezioni
Cronaca Ventimiglia, 20 Maggio 2022 ore 14:29

Due eccezioni sono state presentate all'apertura dell'udienza preliminare

Si è aperta, stamani, davanti al gup Massimiliano Botti, di Imperia, con la presentazione di due eccezioni l’udienza preliminare all’inchiesta per truffa sul presunto addebito all’Asl 1 Imperiese di visite, esami e viaggi in ambulanza per pazienti della clinica Sant’Anna, di Imperia, che in realtà non ne avevano diritto.

Cinque, in totale, gli imputati: Stefano Ferlito ex coordinatore del 118; Giandomenico Poggi, responsabile del laboratorio di analisi di Asl1 (a lui, oltre alla truffa, è contestato anche il peculato); Gianluca Garello (capo tecnico in ospedale); il responsabile dell’ufficio personale Asl ed ex consulente della clinica Sant’Anna, Lorenzo Anfossi. Infine, Roberto Tribuno, legale rappresentante della Sant’Anna.

La prima eccezione è stata presentata dall’avvocato di Ferlito

Alessandro Gallese, secondo il quale ha chiesto l’inutilizzabilità di buon parte degli atti investigativi, in quanto effettuati, dopo il termine di sei mesi delle indagini preliminari. Resta da capire, però, se il termine decorre dal mese di novembre del 2021 o dal gennaio 2022, come sostiene il pm Enrico Cinema Della Porta. In gran parte si tratta di dipendenti Asl sentiti a sommarie informazioni dalla Procura di Imperia.

La seconda eccezione è stata presentata dall’avvocato Simona Costantini, la quale contesta l’indeterminatezza del reato. In pratica non è chiaro a quanto ammonta la cifra che i pazienti avrebbero dovuto elargire per le prestazioni di cui hanno beneficiato. Soprattutto mancano i singoli nomi e per ciascuno di loro l’ipotetico danno provocato all’Asl. Accusa, dunque, non contestualizzate. L’udienza è stata aggiornata al prossimo 7 ottobre.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie