Cronaca
INDAGINE LAMPO

Un 30enne arrestato dai carabinieri con l'accusa del tentato omicidio della moglie

I fatti sono avvenuti intorno alle 13 di ieri a Narzole, in provincia di Cuneo, l'uomo è stato fermato dalle parti di Castel Vittorio

Un 30enne arrestato dai carabinieri con l'accusa del tentato omicidio della moglie
Cronaca Val Nervia, 27 Aprile 2022 ore 11:15

Il tentato omicidio è stato commesso in provincia di Cuneo

Un trentenne romeno accusato di tentato omicidio per avere aggredito la moglie con un corpo contundente, per poi fuggire a bordo della propria auto, è stata arrestato dai carabinieri, a Castle Vittorio, nell'entroterra di Ventimiglia. L'aggressione è stata commessa, verso le 13, di ieri, a Narzole, in provincia di Cuneo.

I carabinieri della compagnia di Bra

intervenuti sul luogo dell'episodio assieme ai soccorsi, hanno effettuato le prime indagini e da ulteriori accertamenti, disposti dalla procura di Asti, è emerso che il giovane doveva trovarsi nell’entroterra imperiese, in una zona tra Sanremo, Bordighera e Ventimiglia. Data l’ampiezza dell’area di ricerca, gli investigatori hanno attivato tutti i servizi di controllo del territorio ed è così partita l’ispezione, con l’ausilio anche di un elicottero con base all’aeroporto di Villanova d’Albenga, in provincia di Savona, che si è alzato in volo per la perlustrazione dall'alto.

Alla fine il veicolo è stato individuato nell’aera di Castel Vittorio

dove, nel tardo pomeriggio, il presunto autore dell'aggressione è stato fermato dai militari del nucleo operativo e radiomobile di Ventimiglia, con i colleghi della Stazione di Pigna e della compagnia di Bra. La donna, portata in ospedale a Cuneo, è ancora in prognosi riservata, ma non sembra in pericolo di vita. Accertamenti sono in corso per risalire alle ragioni dell’aggressione.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie