Cronaca

UNA RAGAZZA DI VENTIMIGLIA SCAMPATA ALL'INFERNO DI TORINO: "LA NOTTE PIU' BRUTTA DI SEMPRE"/ RACCONTO CHOC

UNA RAGAZZA DI VENTIMIGLIA SCAMPATA ALL'INFERNO DI TORINO: "LA NOTTE PIU' BRUTTA DI SEMPRE"/ RACCONTO CHOC
Cronaca Golfo Dianese, 04 Giugno 2017 ore 10:47

Ventimiglia - "Ho perso tutto, senza telefono. Solo segni e botte che passano e la paura ma stiamo bene. Miriam avrà presto il telefono. La notte più brutta di sempre. Grazie a chi ci ha aiutato. grazie". Lo scrive sul proprio profilo Facebook la ventimigliese Alessia S., che ieri sera è stata suo malgrado, protagonista dell'inferno di Torino, con un falso allarme bomba che ha scatenato il panico tra la gente. Bilancio: 1.400 feriti, di cui sette gravi, calpestati dalla folla. Il messaggio di Alessia è dell'una e 50. Come lei migliaia di giovani hanno trascorso, sicuramente, una delle notti più brutte della propria vita.

"Ho un ginocchio aperto - afferma - lividi ovunque. il terrore negli occhi della gente. sono finita in un museo e non so nemmeno come. Stiamo bene. ma purtroppo in molti non stanno così".

Mandateci le vostre testimonianze su redazione@primalariviera.it


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie