Venti sospettati per lo sversamento di gasolio nel Nervia

Sono una ventina le attività, soprattutto floricole, sospettate di aver provocato lo sversamento di gasolio nelle acque del torrente Nervia

Venti sospettati per lo sversamento di gasolio nel Nervia
09 Maggio 2019 ore 11:57

Gasolio nel Nervia

Sono una ventina le attività, soprattutto floricole, sospettate di aver provocato lo sversamento di gasolio nelle acque del torrente Nervia, a Camporosso. E’ quanto risulta dalle indagini dei carabinieri forestali che hanno effettuato un’ispezione del corso d’acqua e dei tombini di via Braie, alla ricerca di tracce sulla provenienza degli idrocarburi.

Il cerchio si è stretto a una determinata zona, ma risalire agli autori non sarà impresa facile. Stando a quanto risulta lo sversamento potrebbe essere stato causato dal lavaggio di una cisterna di gasolio per il riscaldamento delle serre, appartenente a qualche stabilimento floricolo. Per fortuna non si segnalano danni all’avifauna della vicina oasi faunistica. La Procura ha aperto un fascicolo per inquinamento colposo. Al momento, comunque, non ci sono indagati.

Leggi QUI le altre notizie