Cronaca

VENTIMIGLIA: A PROCESSO I 2 NO BORDER ARRESTATI NEGLI SCONTRI IN CUI MORI' IL POLIZIOTTO TURRA

VENTIMIGLIA: A PROCESSO I 2 NO BORDER ARRESTATI NEGLI SCONTRI IN CUI MORI' IL POLIZIOTTO TURRA
Cronaca 09 Marzo 2017 ore 11:29

Imperia - Saranno processati domani, nelle forme del rito immediato, dal giudice Caterina Lungaro, i due no border arrestati, il 6 agosto scorso, a Ventimiglia, a margine degli scontri avvenuti nei pressi del Parco Roja, nei quali ha perso la vita l'assistente capo della Polizia di Stato, Diego Turra, 53 anni, di Albenga (Savona), morto per un infarto. Alessia Di Gennaro, 27 anni e Giuseppe Borri, 29 anni, entrambi di Milano, accusati di resistenza aggravata a pubblico ufficiale e lesioni, hanno soltanto ricevuto la misura del divieto di dimora.

Alla convalida dell’arresto, in segno di solidarietà nei loro confronti, una quindicina di attivisti dei centri sociali organizzarono un presidio davanti al Palazzo di Giustizia di Imperia. Il 16 marzo prossimo, invece, dovrebbe andare a sentenza il processo contro un altro no border: Felix Croft, 28 anni, abitante a Nizza, arrestato, nel luglio scorso, mentre tentava di trasportare in Francia una famiglia di migranti nigeriani composta da marito, moglie, due bambini e il fratello del marito.

Difeso dall’avvocato Ersilia Ferrante ha più volte dichiarato di aver agito per motivi umanitari e non spinto da ragioni di lucro. Di recente un altro no border, Cedric Herrou, riuscito a far valere la stessa tesi difensiva, era stato condannato a una multa di 3.000 euro dal tribunale di Nizza.

Leggi (QUI) le altre notizie de La-Riviera.it


Necrologie