VENTIMIGLIA: MIGRANTE FOLGORATO E CARBONIZZATO IN STAZIONE/ ECCO COME SONO ANDATI I FATTI

VENTIMIGLIA: MIGRANTE FOLGORATO E CARBONIZZATO IN STAZIONE/ ECCO COME SONO ANDATI I FATTI
17 Febbraio 2017 ore 20:00

Ventimiglia – E’ rimasto carbonizzato in seguito alla potente scarica che lo ha folgorato, determinando un guasto all’impianto elettrico del treno: il migrante morto questa mattina alla stazione ferroviaria di Ventimiglia e il cui corpo è stato scoperto, soltanto qualche ora dopo, al centro di manutenzione ferroviaria della stazione di Cannes La Bocca, poco dopo Nizza, in Francia. Secondo quanto accertato dalle autorità italiane e francesi, il treno, un “Ter”, sarebbe dovuto partire intorno alle 5.30 dalla stazione ferroviaria di Ventimiglia.

Una volta azionati i motori, il migrante – che si era appeso al pantografo, per varcare clandestinamente la frontiera – è rimasto folgorato all’istante. A quel punto, si è verificato una sorta di corto circuito. I passeggeri sono stati fatti scendere e il convoglio è stato trainato fino a Cannes, dove i tecnici delle ferrovie francesi si sono imbattuti nella macabra scoperta. Ancora attaccato al pantografo, infatti, c’era il corpo del migrante. Accertamenti sono in corso da parte delle autorità italiane per verificare eventuali responsabilità di terzi.

Fabrizio Tenerelli


Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità