Zona gialla

Verso la Riviera i “furbetti della residenza” in fuga dalle zone rosse

Chi può lavorare in smart working e ha la fortuna di avere una casa in Liguria sta già preparando le valigie

Verso la Riviera i “furbetti della residenza” in fuga dalle zone rosse
Sanremo, 05 Novembre 2020 ore 13:21

Meno di 24 ore per lasciare le zone rosse del Piemonte e della Lombardia per chi ha la fortuna di avere una seconda casa in Liguria ed è riuscito a spostare lì la residenza.

Fuga dalle zone rosse

Domani scattano i divieti di spostamenti previsti nel dpcm presentato ieri sera dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. La Liguria, decretata “isola felice” essendo zona gialla con minori restrizioni, diventa meta ambita di chi non ha bisogno di rimanere in Piemonte e Lombardia per ragioni di lavoro o scuola dei figli.

Ed ecco che lentamente rivedremo aprirsi le persiane degli appartamenti solitamente chiusi in questi mesi. Chi è in pensione o chi può lavorare in smart working anche lontano da casa sta già preparando le valige o addirittura è già in viaggio, un po’ come era successo nel lockdown di primavera.

Sono molti qui nel ponente ligure ad avere una seconda casa, addirittura ce ne sono alcuni che hanno trasferito la residenza qui in vista della seconda ondata pandemica.

Non è escluso però che vengano predisposti dei posti di blocco all’uscita delle autostrade come durante il primo lockdown.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità